Emilie, Parigi Orly

Era il 17 settembre del 1994 quando una bambina di nome Emilie venne abbandonata all’aeroporto di Parigi Orly. A distanza di 26 anni, la ragazza cerca ora risposte sulla propria origine, sui propri genitori e sul motivo alla base di quel gesto che le ha cambiato per sempre la vita. Per tentate di rispondere a tutte queste domande, ha affidato il suo appello a Facebook, nella speranza che qualcuno si faccia avanti raccontando una parte della storia ancora avvolta nel mistero.

Abbandonata in aeroporto a 9 mesi

Secondo i dottori ero una bambina di circa 9 mesi quando sono stata abbandonata – ha scritto Emilie su Facebook – Non ho alcuna informazione sulla mia ‘reale’ identità, le mie origini, la mia nascita, le persone che mi hanno abbandonata e sul perché”.

L’unica cosa certa è che all’epoca la bambina era stata ritrovata da un’addetta dell’autonoleggio dell’aeroporto, insospettita da quel passeggino rimasto incustodito. Come riporta Le Parisien, la donna aveva avvisato subito la sicurezza, la quale si era poi occupata di diffondere un messaggio di allerta in tutto lo scalo parigino.

Quando sono stata trovata – racconta ancora Emilie nel suo post – dimostravo di aver avuto una normale crescita, ero sveglia, capivo il francese e non avevo paura delle persone, soprattutto delle donne”. Dopo aver cercato invano i veri genitori, le autorità affidarono la bambina ad una coppia di genitori adottivi. Da allora sono passati 26 anni e la ragazza, che lavora oggi come addetta alla reception in un albergo di lusso, sente di dover colmare un grande vuoto.

L’appello su Facebook

Al post pubblicato su Facebook, Emilie ha allegato le fotografie scattate all’epoca del ritrovamento, compresa quella del passeggino.

La speranza è che qualcuno possa riconoscere la bambina e fornire dettagli utili a fare finalmente chiarezza: “Per favore, aiutatemi a diffondere il mio messaggio e queste immagini sui social media, dappertutto. Sono sicura che da qualche parte ci sia una persona che sa qualcosa – conclude la ragazza – In questi tempi difficili, vorrei che la vita mi portasse qualcosa che sto aspettando da anni: risposte alle mie domande”.

Approfondisci

Messina, scompare insieme al figlio di 4 anni dopo un incidente: apprensione per Viviana Parisi

Caivano, lieto fine per Angela: ritrovata la bimba di 6 anni scomparsa