Incidente a Napoli: 21enne investe adolescenti, morta la 15enne Maya Gargiulo

Notte tragica a Napoli. Un 21enne a bordo della sua Smart ha travolto due adolescenti mentre attraversavano la strada. Una delle ragazze, la 15enne Maya Gargiulo, è morta dopo l’impatto sull’asfalto. La sua amica, di appena 14 anni, è sotto shock, ma fortunatamente viva. Se l’è cavata con diverse fratture, fra cui una alla gamba.

Maya e la passione per il calcio

L’incidente è avvenuto in piazza Carlo III, a Napoli, intorno all’1 di notte. Il 21enne al volante della sua Smart ForFour dice di non aver visto le ragazze.

Il violentissimo impatto ha sfondato il suo parabrezza. Maya Gargiulo, 15 anni, è stata colpita in pieno dalla vettura e poi sbalzata sull’asfalto. Inutili i soccorsi: per lei non c’è stato niente da fare. L’altra ragazza, una 14enne, ha riportato ferite e fratture, ma non è in pericolo di vita. Ora si trova ricoverata all’ospedale Cardarelli, con una prognosi di 30 giorni.

Maya aveva festeggiato i 15 anni lo scorso 28 maggio. Gli amici e la famiglia sono sotto shock. Tutti ricordano la grande passione di Maya: il calcio. Sui social, postava foto e video dei suoi numeri con il pallone.

E scriveva sul suo profilo: “Non portarmi a ballare ma portami a vedere una partita e dedicami un goal”.

21enne indagato per omicidio stradale

Il conducente, un ragazzo di 21 anni, ha fermato subito la sua auto e chiamato i soccorsi. Al momento, non si sa se abbia assunto alcol o sostanze stupefacenti: i risultati dei test tossicologici arriveranno nei prossimi giorni. Intanto, gli agenti gli hanno ritirato la patente ed è indagato per omicidio stradale. Il tragico incidente, si ipotizza, sarebbe stato provocato dall’eccesso di velocità.

La polizia sta in queste ore monitorando le immagini della sorveglianza per ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente. Pare che il ragazzo, nonostante la zona illuminata, non abbia visto le ragazze, che stavano rientrando a casa. Hanno attraversato la carreggiata e il 21enne le ha prese in pieno. Maya avrebbe battuto violentemente la testa sullo spartitraffico, incontrando così la morte.