Jerome Bonduelle, figlio dell'ex presidente e morto investito

Si è conclusa con un tragico schianto la vita di Jerôme Bonduelle, figlio dell’ex Presidente di uno dei gruppi alimentari più conosciuti e diffusi nel mondo. Dirigente nell’azienda di famiglia, Bonduelle è stato investito mentre si trovava in bicicletta. Numerosi i messaggi di cordoglio dalle alte cariche dello stato francesi.

Morto investito Jerôme Bonduelle

Le fonti francesi riportano che uno degli eredi dell’impero alimentare, che lavorava come dirigente nell’azienda, è stato investito ieri notte nei pressi della stazione di Lille. Jerôme Bonduelle si trovava con la moglie e alcuni amici, ma alcune fonti come Le Parisien riportano che con lui si trovasse anche la figlia.

Un auto guidata da un 23enne lo ha colpito in pieno e Bonduelle è così morto sul colpo. Il pirata della strada era inizialmente scappato, ma le fonti riportano che è stato rintracciato e arrestato questa mattina.

Jerôme Bonduelle, figlio del Re dell’insalata

La scomparsa di Bonduelle è stata accolta con profonda tristezza anche dalle alte cariche della Francia. Su tutti, spicca il tweet del Ministro dell’Agricoltura Denormandie, che lo ha definito “un vero capitano d’industria, attaccato alle terre del Nord“.

Eppure, Jerôme Bonduelle non era a capo dell’azienda fondata nel lontano 1853. Il 50enne, figlio minore dell’ex presidente Bruno Bonduelle, era infatti dirigente e, dall’anno scorso, amministratore di Bonduelle Prospective et Développement.

La carica di CEO del gruppo mondiale che conta oltre 14mila dipendenti è infatti nelle mani di Christophe Bonduelle e vede come Direttore Generale il cognato Guillaume Debrosse. Lo stesso gruppo ha voluto salutarlo con un tweet: “Siamo profondamente rattristati di annunciare l’improvvisa morte di Jérôme Bonduelle, direttore di Bonduelle Prospective et Développement.

Offriamo le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia, ai suoi amici e alle sue squadre“.

La storia della Bonduelle

Come detto, la storia di uno dei marchi più famosi al mondo inizia nel 1853, quando due amici aprirono una distilleria di cereali e ginepro. I primi raccolti di piselli, tra i prodotti in scatola più venduti dal marchio, arrivano solo nel 1926. Dopo la cessione delle attività durante la guerra, il gruppo riparte e negli anni ’50 si dedica ai prodotti surgelati che l’hanno resa famosa nel mondo.

È solo verso la fine degli anni ’90 e l’inizio del nuovo secolo che Bonduelle si lega indissolubilmente alle insalate, con un progetto di espansione ormai mondiale.

Proprio in Italia nel 2011 viene inaugurato, a San Paolo d’Argon, il più grande sito di produzione di insalate confezionate in Europa.

Approfondisci

È morto Alberto Bauli, il Re del Pandoro e dolci di Verona