due agenti della polizia

Un uomo di 29 anni è stato arrestato con l’accusa di lesioni aggravate, dopo aver accoltellato la compagna in modo grave, lasciandola poi in un lago di sangue. L’uomo ha colpito la donna in più punti, causandole gravi lacerazioni.

Sul posto è intervenuta la polizia: gli agenti hanno trovato l’uomo all’interno dell’appartamento intento a pulire le tracce di sangue della compagna.

Accoltella la compagna

Teatro del dramma un appartamento nel quartiere dello Zodiaco della città di Anzio, provincia di Latina. Protagonisti una donna di 46 anni di origini slovene e un uomo di origini pakistane di 29 anni.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, nella notte tra martedì e mercoldedì, tra i due conviventi è scoppiata una violenta lite che si è conclusa con l’uomo che ha impugnato un coltello e ha aggredito ferocemente la donna.

La 46enne, nonostante le gravi ferite, è riuscita a trascinarsi fuori dall’appartemento e a chiedere aiuto, mentre l’uomo si è chiuso in casa.

Sul posto sono intervenuti prima gli operatori del 118, che hanno soccorso la donna, agonizzante e in un lago di sangue sul pianettorolo.

Successivamente sono arrivati due agenti di polizia che hanno cercato di entrare in casa.

Tentava di pulire le tracce

Gli agenti hanno bussato per ben 3 volte senza ottenere risposta, dopodiché sono riusciti ad entrare usando uno stratagemma. L’uomo era intento a pulire le tracce di sangue presneti nelll’appartamento, gli agenti sono riusuciti ad immobilizzarlo e a portarlo via; ora si trova in carcere a Velletri con l’accusa di lesioni aggravate. .

Fortunatamente la donna non è in pericolo di vita, soccorsa dagli operatori del 118, è stata trasportata in ospedale dove i medici hanno suturato le ferite.

La 46 ha riportato lesioni all’addome, alla coscia e al polpaccio, per lei i medici hanno predisposto dieci giorni di progonsi.

Approfondisci:

Ucciso l’arbitro Daniele De Santis con la sua compagna: è caccia all’uomo

Arbitro ucciso a Lecce: la fidanzata ha urlato un nome prima di morire

Arbitro e fidanzata uccisi a Lecce, svolta nel caso: fermato un sospettato