Violenza sulle donne

Dalla Sicilia viene riportata una cronaca dai contenuti brutali, specie perchè avvenuta in un contesto familiare. Un uomo di 42 anni è stato arrestato con l’accusa di aver costretto l’ex moglie a prostituirsi, ma a carico dell’uomo ci sarebbero numerosi altri reati. Avrebbe anche abusato sessualmente delle figlie.

Abusi su una bambina di 9 anni: in manette un 42enne

La vicenda che viene riportata da numerose fonti è alquanto contorta e, purtroppo, riguarda un lungo periodo di tempo. Sembra infatti che un 42enne di Catania abbia per lungo tempo molestato sessualmente della figlia avuta dal primo matrimonio (ora maggiorenne), ma anche di quella della nuova compagna, che avrebbe solo 9 anni.

I primi drammatici dettagli sarebbero emersi già la scorsa primavera, quando l’uomo sarebbe finito ai domiciliari per violenza sessuale e corruzione di minorenne.

Ora, l’indagine avrebbe portato ad un quadro più completo degli orrori perpetrati dall’uomo, che avrebbero coinvolto anche l’ex moglie dell’uomo, costretta a prostituirsi sotto minaccia.

Fa prostituire l’ex moglie e mostra i filmati alla figlia

La galleria degli orrori dell’uomo, oltre agli abusi sulla figlia della compagna continuati nonostante una prima denuncia poi ritrattata, sarebbe infatti proseguita nei confronti dell’ex moglie.

Numerose fonti riportano infatti che la Procura di Catania avrebbe disposto l’arresto dell’uomo per maltrattamenti in famiglia, estorsione, produzione di materiale pedopornografico e calunnia.

L’uomo avrebbe costretto l’ex moglie a prostituirsi, arrivando anche a picchiarla e occupandosi in prima persona degli appuntamenti e della riscossione dei soldi. Inoltre, avrebbe filmato quei rapporti e li avrebbe mostrati alla figlia, all’epoca dei fatti minorenne, della quale aveva abusato in passato.

Divieto di avvicinamento per il 42enne di Catania

A seguito delle indagini, l’uomo che prima era ai domiciliari sarebbe stato portato in carcere per ordine di custodia cautelare.

Nella vicenda però sarebbero coinvolti anche i due figli maggiorenni: per loro sarebbe scattato un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa; i due, infatti, l’avrebbero minacciata perchè la donna ritirasse le accuse contro il padre. Questo nonostante la stessa figlia maggiorenne avesse sporto denuncia contro lo stesso.

Approfondisci

Siracusa: madre fa abusare i suoi 3 piccoli figli in cambio di 20 euro