Giuseppe Conte in conferenza stampa

Oltre alla già delicata questione dell’emergenza Coronavirus, ad alimentare polemiche e scandali nelle ultime ore si è aggiunta la vicenda del Commissario per la Sanità Saverio Cotticelli. Dopo le sue incredibili dichiarazioni in un’intervista, è intervenuto immediatamente il Governo chiedendo e ottenendo le sue immediate dimissioni.

Cotticelli nella bufera per le terapie intensive in Calabria

La tempesta si è abbattuta sul Commissario per la Sanità della Calabria, tra le Regioni rosse disposte con l’ultimo Dpcm, grazie ad un’intervista fatta da Titolo V, programma di Rai 3. Qui, il Commissario si è dimostrato ampiamente impreparato sul numero di posti in terapia intensiva disponibili nella Regione di sua competenza.

Dal video del servizio, Cotticelli snocciola i numeri previsti, ma è impreparato su quelli attuali né quelli attivati dal piano anti-Covid. L’insistenza del giornalista Walter Molino ha esposto una situazione preoccupante, con Cotticelli che scopre in quel momento di essere il responsabile del piano Covid calabrese.

Ancora, durante un passaggio dell’intervista è un’altra persona a rispondere che ci sono 161 terapie intensive (ne risultano attive invece 113, secondo il presidente degli Anestesisti e Rianimatori calabresi) .

La fonte di questa informazione qual è?” chiede Molino. “No, io faccio l’uscire” gli viene risposto.

Guarda il video

La rabbia di Giuseppe Conte contro Cotticelli

A seguito dell’intervista e dello scandalo che ne è seguito, sono iniziate ad arrivare pesanti risposte da parte di esponenti del Governo, Ministri e quindi anche del premier Giuseppe Conte. Il Ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, ha scritto: “L’attuale Commissario alla Sanità in Calabria non può restare al suo posto un minuto in più“. Stesso tono anche per Conte, che ne ha di fatto anticipato il licenziamento.

Saverio Cotticelli va sostituito con effetto immediato. Voglio firmare il decreto già nelle prossime ore: i calabresi meritano subito un nuovo commissario pienamente capace di affrontare la complessa e impegnativa sfida della sanità” ha scritto il Premier

Il post di Conte su Saverio Cotticelli

Il Commissario Cotticelli si è dimesso

Domani mattina io sarà cacciato da qui“, lo aveva ammesso già durante l’intervista di Titolo V lo stesso Cotticelli, quando sembra aver scoperto il proprio errore. E, riportano numerose fonti, avrebbe già presentato le sue dimissioni al Ministro della Salute Speranza.

Dimissioni che, tra l’altro, Cotticelli aveva già minacciato lo scorso ottobre, quando era stato a lungo interrogato sui conti della Regione da lui commissariata.

Lo stesso Ministero ha inoltre riportato che la Calabria non è “abbandonata a se stessa”. Il Piano Covid-19 sarebbe infatti stato adottato dalla struttura commissariale calabrese il 18 giugno, poi integrato in varie fasi e finito nelle mani del Commissario Straordinario Domenico Arcuri.

Approfondisci

TUTTO sul Coronavirus

È stata trovata morta Jole Santelli, Presidente della Regione Calabria