volanti della polizia

Violenza sessuale, detenzione e cessione di stupefacente, sequestro di persona e lesioni. Sono le gravissime presunte accuse contro Alberto Genovese, fondatore di Facile.it fermato dalla Polizia a Milano. Secondo le prime indiscrezioni, l’imprenditore 43enne avrebbe drogato e violentato una ragazza di 18 anni durante una festa a casa sua.

La festa degli orrori fra droga e stupri

Tutto parte dal ricovero della 18enne alla clinica Mangiagalli dove hanno accertato la violenza sessuale. Le indagini hanno portato ad Alberto Genovese. Come riportato da numerosi fonti, i fatti risalirebbero ad una festa, organizzata dall’imprenditore stesso lo scorso 10 ottobre.

Secondo quanto emerso finora, Genovese avrebbe costretto la 18enne ad assumere cocaina e ketamina. In seguito, approfittando del suo stato alterato, l’avrebbe stuprata più volte, dopo averla legata e ammanettata. Un bodyguard fuori dalla stanza, avrebbe controllato che nessuno lo disturbasse durante il crimine.

Sia nella casa in cui è stato fermato ieri sera, sia nell’abitazione teatro degli orrori, gli agenti hanno trovato gli stupefacenti incriminati e altre droghe come Mdma e 2CB. Nel luogo della festa, inoltre, erano presenti evidenti tracce che confermerebbero le violenze.

Per questi motivi, a cui si aggiunge il rischio di fuga, la polizia ha messo le manette ai polsi di Alberto Genovese nella serata tra venerdì 6 e sabato 7 novembre.

L’azienda precisa: “Genovese ha lasciato Facile.it nel 2014

L’imprenditore è noto per aver fondato il sito Facile.it, che si occupa di confrontare le offerte assicurative e finanziarie per aiutare i clienti a risparmiare ad esempio sulla polizza auto o sulle spese di casa. A seguito di quanto avvenuto, l’azienda Facile.it ha però diramato un comunicato, specificando che “Alberto Genovese ha lasciato Facile.it nel 2014 e non ha oggi alcun ruolo operativo nella nostra azienda.

Per rispetto di tutte le persone coinvolte nella faccenda, riteniamo che al momento sia corretto non commentare oltre. Ricordiamo che la proprietà di Facile.it è detenuta oggi dal fondo di investimento EQT e dal fondo Oakley“.

Approfondisci:

Milano, arrestato per stupro Paolo Massari, ex assessore e giornalista Mediaset

Ron Jeremy, il divo del porno accusato di stupro e aggressione sessuale

Viterbo, stupro ad opera di militanti di CasaPound: ricorso della vittima