volante dei carabinieri

Attimi drammatici a Monza dove, nella tarda mattinata di domenica, un uomo di 42 anni è stato colpito a morte a coltellate. Secondo quanto riferito da diversi testimoni ai carabinieri, a compiere il gesto sarebbero stati due uomini che al momento sono in fuga.

Il dramma si è consumato sotto i portici delle case popolari, site nel quartiere periferico San Rocco. Sul caso indagano i carabinieri.

Monza: 42enne accoltellato in strada

Tutto è accaduto in pochi attimi verso le 13 di domenica 29 novembre, Cristian Sebastiano, di 42 anni, si trovava in via Fiume, di fronte al civico 14/E, quando due uomini lo hanno aggredito ferendolo con più colpi di coltello.

La vittima era anche lui residente nel quartiere e viveva non molto lontano dal luogo dell’aggressione.

Immediato l’intervento dei carabinieri, allertati da una residente che aveva sentito le urla, e dei soccorritori del 118 arrivati con automatica e ambulanza. Purtroppo però, per il 42enne, non c’è stato nulla da fare e hanno potuto solamente constatare il decesso.

Morto per due ferite alla gola

Dai primi accertamenti sul corpo dell’uomo, è risultato che la vittima è morta sgozzata.

I suoi aggressori con una delle coltellate inflitte gli hanno lacerato irrimediabilmente la gola. Al momento non è chiaro se Sebastiano sia stato colpito in strada o se l’aggressione si sia verificata da un’altra parte. L’uomo comunque risiedeva nella palazzina di fronte a quelle in cui è stato ritrovato.

Due uomini in fuga

Stando alle informazioni raccolte dai carabinieri della Compagnia di Monza, sul caso insieme ai carabinieri del Nucleo rilievi, ad aggredire Cristian Sebastiano sono stati due uomini che sono immediatamente fuggiti dopo l’atto.

Al momento non sono ancora stati identificati, i militari stanno passando al vaglio le immagini di tutte le videocamere di sorveglianza della zona. I militari però sembrano avere già una pista.