danni provocati dal maltempo

Situazione difficile in tutta Italia, che da Nord a Sud vede il peggioramento delle condizioni meteorologiche. Particolarmente preoccupante la situazione del Panaro, la cui rottura degli argini ha portato all’evacuazione di alcune famiglie. Strade chiuse e traffico interrotto in Alto Adige, mentre il governatore del Veneto Luca Zaia ha chiesto lo stato di crisi per le zone più colpite, allertando la popolazione a non andare nel bellunese.

Salerno e Messina sono in allerta maltempo, con evacuazioni nel messinese per frane e allagamenti. A Roma 2 uomini finiti nel Tevere, a rischio esondazione, sono stati recuperati dai Vigili del Fuoco, purtroppo uno dei due è morto nonostante i tentativi di rianimazione.

Emilia Romagna in allerta rossa: esonda il Panaro

Il Panaro ha rotto gli argini nel modenese in mattinata, con almeno 60 famiglie sfollate nel comune di Castelfranco Emilia, tra Gaggio e Nonantola. Squadre dei Vigili del Fuoco sono a lavoro nella zona, arrivando anche da Piemonte e Toscana, con mezzi anfibi ed elicotteri per aiutare l’evacuazione. Le campagne sono completamente allagate, con l’acqua che supera il metro in alcuni punti.

l’Emilia Romagna ha chiesto lo stato di emergenza.

Belluno, allagamenti e rischio valanghe: crolla un ponte

Forti nevicate sopra i 1500 metri nel bellunese, con detriti scesi a valle che hanno portato alla chiusura di alcune strade, tra cui la statale 51 e alcuni tratti della A27 Belluno-Venezia, in via precauzionale. È crollato un ponte a Gosaldo, fortunatamente senza feriti ma coinvolgendo un mezzo dei Vigili del Fuoco. Allagamenti anche nel trevigiano con evacuazioni per i casi pi critici, per l’esondazione del Meschio. Diverse le frazioni dei comuni veneti che rischiano di essere isolati, tra cui Cortina e varie zone dell’Alpago.

Il governatore Zaia ha invitato le popolazioni più colpite dalla violente nevicate a limitare gli spostamenti. “Le previsioni indicano un abbassamento delle temperature e nevicherà sotto i 1300 metri, la neve fresca si poggerà su quella gelata e quindi si creerà uno scivolo perfetto per le valanghe. Quindi il mio appello è stare a casa per dare modo ai mezzi che stanno lavorando di operare al meglio“, ha scritto su Facebook.

Il post di Luca Zaia
Il post di Luca Zaia

Alto Adige, chiuso il Brennero

Chiusa la ferrovia del Brennero per il rischio di smottamenti e slavine a causa delle abbondanti nevicate, rendendo impossibile raggiungere l’Austria.

La provincia autonoma di Bolzano in allerta meteo rossa, con il pericolo valanghe al massimo grado sulle Dolomiti di Sesto. Il Brenta è a livelli d’allerta, mentre il Bacchiglione è in piena.

Il post del LFV Südtirol/UVF Alto Adige
Il post del LFV Südtirol/UVF Alto Adige

Approfondisci:

Maltempo: 26enne travolta e uccisa dalla piena di un torrente