schiaffo

Malcolm Chandler 48enne inglese ed ex veterano dell’esercito e suo figlio, Ewan di 19 anni giocavano a prendersi a schiaffi finché il gioco non è diventato letale per il padre. Dopo uno schiaffo ricevuto dal figlio, Chandler è caduto a terra senza più risvegliarsi.

Un terribile gioco finito in tragedia

Malcolm e Ewan stavano trascorrendo una serata fuori casa, al Nightclub Matchbox a Reading quando, davanti a svariati testimoni, il 48enne ha iniziato a schiaffeggiare il figlio per gioco. Il 19enne, al posto di replicare con lo stesso gesto, avrebbe invece abbracciato il padre.

Come riportato da Metro, a quel punto il padre lo avrebbe esortato a rispondere: “Bene, ora devi battere la tua punizione“, facendo intuire al figlio che il gioco non era affatto finito.

Ewan non era intento a rispondere, ma alla fine, davanti ad altre persone, ha deciso di dare uno schiaffo al padre il quale, caduto a terra all’indietro, non si è più risvegliato. È in quel momento che Ewan ha iniziato a gridare: “Svegliati papà. Papà ti voglio bene” ma purtroppo, dopo aver sbattuto la testa per terra, il padre non si è più mai ripreso.

Il dolore della madre

Kathryn Morrison, la mamma del 19enne, ha così dichiarato raccontando il dramma: “Il gioco consisteva solo nel darsi dei buffetti. Malcolm era molto competitivo e non avrebbe mai fatto vincere Ewan, era un pretesto per ricordargli che non era ancora abbastanza grande“, spiegando come i due fossero soliti giocare in questo modo. A parlare è stato anche un amico del 19enne, Luke Key, il quale era in visita a Birmingham e aveva trascorso la serata con Malcom e Ewan.

In tribunale Key ha affermato: È un po’ una cosa da esercito ed Ewan e Malcolm avevano quel tipo di relazione. Ha sempre avuto un forte rapporto con suo padre“. Sempre Luke ha poi concluso dicendo: Spero che l’inchiesta si chiuda. Non riesco a immaginare l’angoscia e il dolore profondo che l’evento ha causato alla famiglia” ha concluso Luke.

Ancora aperta l’inchiesta nei confronti del figlio

La vicenda è avvenuta un anno fa ma a distanza di tempo ora è ancora in corso l’inchiesta nei confronti del 19enne, inoltre la difesa ha richiesto un’ulteriore apertura del caso.