Mara Venier e Zucchero a Domenica In

Il nuovo appuntamento con Domenica In si apre con una lunga intervista a Zucchero. Reduce dalla pubblicazione dell’ultimo album D.O.C. Deluxe Edition, il cantautore emiliano canta alcuni brani per Mara Venier e il suo pubblico. Momenti di imbarazzo, però, quando la conduttrice e il suo ospite si lasciano andare a dichiarazioni piccate, chiuse con fragorose risate.

Zucchero: nuovo progetto e collaborazioni

È la musica, nello specifico quella di Zucchero “Sugar” Fornaciari, ad aprire la nuova puntata di Domenica In. In video-collegamento con Mara Venier, il popolare cantautore apre il suo cuore, raccontandosi tra carriera e vita privata.

Negli ultimi giorni è stato pubblicato il suo ultimo disco D.O.C. Deluxe Edition, riedizione del precedente album D.O.C., con alcuni inediti. Fra questi figura una speciale collaborazione con Sting nel brano September.

Nonostante il difficile periodo che stiamo attraversando, Zucchero ha trovato l’ispirazione per ritornare in scena con nuovi brani. Le sue parole: “Dire che questo è un buon periodo è oltraggioso, ma mi ha dato la possibilità di scrivere questi nuovi inediti e di incontrare grandi amici come Sting e Bono Vox e altri artisti italiani, come De Gregori e Guccini.

In questo mi ritengo fortunato, più di tanti altri“.

La rinascita dopo gli anni più bui

Zucchero promette di rimanere in collegamento per tutta la puntata attraverso brevi interventi. Questo per regalare a Mara Venier e al suo affezionato pubblico alcune esibizioni sui suoi più grandi successi, supportato dalla sua band. Il primo brano proposto è Così celeste, composto in un periodo di rinascita dopo anni bui: “La scrissi forse nel ’95. Gli anni ’89/90 sono stati periodi duri, ma stranamente quando pensi di aver toccato il fondo, grazie a Dio c’è sempre qualcuno che ti prende per i capelli e questo l’ho provato sulla mia pelle.

Quindi abbiate fiducia, questo lo voglio dire: c’è sempre qualcuno o qualcosa di superiore che ti aiuta“.

C’è sempre stato qualcuno ad aiutarlo a risollevarsi dalle fregature della vita: “Non so chi mi prese, io non dico di non essere credente, c’è qualcosa di superiore e ho una parte di me che ancora si deve chiarire. In tutti i testi dell’ultimo album c’è un inizio di redenzione, però proprio quando pensavo fosse tutto finito, sono capitate cose sia nella vita privata che nel mio lavoro.

Poi mi sono ripreso stando qui in Lunigiana e, mentre ristrutturavo il mio mulino, ho ristrutturato me stesso“.

Mara Venier senza freni: “Caricami dove vuoi

A seguire il cantante e la conduttrice ‘incappano’ in un siparietto tutto malizia e doppi sensi. L’artista emiliano inizialmente spende una serie di elogi a ‘zia Mara’, rivolgendole una particolare proposta: “Tu saresti fantastica a venire con noi in tour, sei perfetta perché porti positività e allegria. Ti carichiamo sul furgone e andiamo“.

La risposta della Venier è entusiasta: “Caricami dove vuoi guarda“. E aggiunge: “Insieme siamo pericolosi“.

Ma le successive parole che escono dalla bocca di Zucchero sono spiazzanti: “Lo sai che c’è una legge del rock’n’roll che dice: ‘Se è secco fumalo, se è liquido bevilo e se è bionda caricala sul furgone’“. Mara Venier esplode in una fragorosa risata e gli risponde: “Presente“. Attimi di imbarazzo presto superati, con l’intervista che procede come se nulla fosse accaduto.

Approfondisci

TUTTO SU DOMENICA IN

TUTTO SU MARA VENIER