Fulminacci e Fiorello a VivaRaiPlay!

Fulminacci, nome d’arte di Filippo Uttinacci, è un giovanissimo cantautore romano. La sua carriera è iniziata da pochissimo: ha infatti pubblicato il primo album nel 2019, ma ha già raggiunto la fama. Potrebbe essere stato il suo animo da cantautore “vecchio”, come si definisce scherzosamente, a farlo candidare tra i Big di Sanremo 2021.

La vincente carriera di Fulminacci

Fulminacci è nato a Roma, dove vive tuttora, il 12 settembre 1997. Ha frequentato una scuola di recitazione, che lo ha portato a recitare in alcuni cortometraggi e nel film Fammi Parlare di Luca Iacoella.

Il suo percorso musicale non è quello classico, che parte dal garage di casa e porta ai palchi dei tour. Nel 2019, infatti, ha pubblicato sotto l’etichetta Maciste Dischi, l’album d’esordio La Vita Veramente, che racconta di aver scritto tra i 18 e i 20 anni. Catapultato subito nell’ampio mondo della discografia italiana, il suo disco si posiziona tra i 15 migliori album italiani del 2019 nella classifica stilata da La Repubblica. Il Primo Maggio 2019 ha partecipato al grande concerto annuale in piazza San Giovanni a Roma.

Pochi mesi dopo ha vinto la Targa Tenco come miglior Opera Prima. Si è aggiudicato un’altra nomina come “migliore”: lo stesso anno ha vinto il Premio MEI come miglior giovane dell’anno.

La musica che ama

Il suo background in fatto di musica lo ha sicuramente aiutato a fare centro nella sua (per ora) breve carriera. Tra gli artisti che preferisce, racconta, ci sono Dalla, De Gregori e Battisti sul lato italiano e i Beatles nel mondo anglosassone. È però anche molto vicino ad autori contemporanei, che chiama “compagni di scuola” e fanno parte della sua etichetta: Gazzelle, Canova, Galeffi.

Curiosità: il nome e la pagina wikipedia

Il nome d’arte Fulminacci nasce, racconta in un’intervista sul canale YouTube di Space Valley, senza riflettere sul significato. “L’ho creato” dice “perché ho un po’ il complesso del mio nome“. Grazie all’intervista condotta dai ragazzi di Space Valley nasce la pagina wikipedia di Fulminacci, fino a quel momento inesistente. La foto di Filippo sull’enciclopedia digitale è infatti uno screen scattato durante l’intervista.

La profezia di Fiorello: Sanremo 2021

Ci avevo visto bene Fiorello, che nel programma VivaRaiPlay!

aveva invitato Fulminacci a cantare Sì, viaggiare di Battisti. Dopo l’esibizione, infatti, lo showman si era rivolto alle telecamere e al pubblico dicendo: “Ama, questo è bravo. Sanremo! Potreste dire di averlo lanciato voi“. Sono passati due anni da quel “consiglio” e oggi la profezia si avvera. Il Festival lo accoglierà nel 2021 sul palco dell’Ariston con il brano Santa Marinella.

Approfondisci:

Sanremo 2021, è giunto il momento: Amadeus presenta i 26 big in gara

Amadeus e Fiorello, sarà ancora Sanremo: gli indizi non lasciano dubbi