Dopo l’arresto, l’autore dei lanci di sassi dal cavalcavia sulla Torino-Milano confessa: “Sono pentito. Non so nemmeno perché lo facevamo”

Ritrovato ieri su alcuni scogli nella zona dell’Idroscalo di Ostia il cadavere di una donna in avanzato stato di decomposizione. L’allarme è scattato grazie alla chiamata di un pescatore che si trovava nella zona che durante una battuta di pesca ha notato il corpo e ha immediatamente allertato le forze di polizia. Al momento è stata disposta l’autopsia che sarà atta a chiarire le cause della morte e, si spera, anche risalire all’identità della persona scomparsa. Un giallo che ora tiene impegnata la polizia di zona e che solo l’esame autoptico può aiutare a dipanare.

Cadavere ritrovato a Ostia

Un corpo è stato trovato nella giornata di domenica 27 dicembre impigliato sugli scogli dell’Idroscalo, a Ostia Ovest, dopo mezzogiorno, da un pescatore che si trovava nella zona. Immediatamente sul posto è intervenuta la polizia e successivamente anche una pattuglia a terra dell’ufficio Locale marittimo di Ostia alle dipendenze della Capitaneria di porto di Roma. Il recupero del corpo sarebbe infatti stato complicato a causa delle difficili condizioni del mare. Il corpo era rimasto ancorato alla scogliera nonostante il mare fosse molto agitato.

Le prime informazioni

Sono ancora poche le informazioni note sul caso. Il corpo è stato ritrovato appena ieri, pare, in avanzato stato di decomposizione e sembra, da una prima analisi, che abbia passato molto tempo in acqua. Al momento l’unica possibilità sono gli esami sul corpo che vengono effettuati in queste ore all’istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli. La speranza è quella di scoprire non solo le cause della morte, ma anche l’identità del cadavere. Qualsiasi indizio potrebbe mettere nella giusta direzione le forze dell’ordine. Da quello che emerge in queste prima prime ore, però, c’è già un piccolo indizio: sembra che il cadavere appartenga a una donna di giovane età.

In attesa di nuove informazioni, le ricerche si concentrano sulle persone scomparse nella zona.