Ryan Kaji è lo YouTuber più pagato al mondo

Ogni anno la rivista Forbes stila l’elenco degli YouTuber più pagati al mondo e per il terzo anno di seguito Ryan Kaji si piazza al 1° posto con un introito di 25 milioni di euro. La particolarità di Ryan è che ha solo 9 anni e il suo canale negli anni è cresciuto a tal punto da diventare anche un brand con un proprio merchandise.

Gli esordi

Il canale Youtube di Ryan Kaji è nato nel 2015, quando il ragazzo aveva solo 4 anni e il nome era Ryan ToysReview (le recensioni di Ryan sui giochi) mentre ora ha cambiato nome in Ryan’s World (il mondo di Ryan).

Vedendo sia su Youtube che su altre piattaforme molti bambini della sua età fare video ha chiesto ai genitori se potesse farli anche lui. È così che la madre Loann ha lasciato il proprio lavoro per aiutare il figlio nella creazione dei contenuti.

Originariamente i contenuti si basavano principalmente sull’unboxing, ovvero aprire pacchi con diversi giochi e giocattoli e poi ovviamente giocarci. Nel mentre Ryan spiegava come usarli e il loro funzionamento, infatti presenta fin dall’inizio una propensione da impeccabile presentatore.

Gli sviluppi

Ora i genitori di Ryan, la madre Loann e il padre Shion, gestiscono più di 8 canali, tra cui anche Ryan’s World in spagnolo e in giapponese. Nei suoi video oltre a lui e i genitori compaiono sempre anche le due sorelline gemelle Emma e Kate.

Ora Ryan non si limita più a spacchettare e giocare ma crea anche contenuti educativi e di intrattenimento con piccoli esperimenti scientifici o brevi animazioni.

Negli ultimi anni è stata creata un’app e sono stati prodotti una serie televisiva e un videogioco.

L’influenza di Ryan non si limita quindi solo al canale Youtube il quale, già da solo, ad oggi conta quasi 28 milioni di iscritti e un introito per 25 milioni di euro.

È stata creata anche una linea di merchandise a tema Ryan’s World che produce e vende diversi articoli quali abbigliamento, giocattoli e anche spazzolini e dentifricio.

Le critiche

Il canale YouTube di Ryan rischia grossi grossi guai con la US Federal Trade Commission, la commissione americana che si occupa della pubblicità occulta.

Secondo l’associazione per i consumatori Truth In Advertising: “Quasi il 9% dei video di Ryan ToysReview contengono almeno un prodotto consigliato a pagamento rivolto a bambini in età prescolare, un pubblico troppo giovane per distinguere tra una pubblicità e una recensione” per proseguire aggiungendo anche che “Spesso pubblicizza cibi non salutari.”

Non solo, ma le critiche riguardano anche l’influenza vera e propria che ha sulla visione del mondo del suo piccolo pubblico. Ryan ha iniziato pubblicando circa un video al giorno, quindi, sta poi ai genitori dei bambini spettatori spiegare che si tratta solo di intrattenimento e che non sia possibile, nella vita reale, passare tutte le giornate a giocare e divertirsi.

Gli altri nella top 10

Ryan non è l’unico bambino in classifica, al 6° posto si classifica Nastya, una bambina russa di soli 6 anni. Tutti gli altri sono adulti e gli argomenti che trattano spaziano tra imprese impossibili, videogiochi e acrobazie.

Approfondisci

Scomparsa nel nulla durante un’escursione: atroce sospetto su una famosa youtuber

Dona cibo, acqua e coperte ai senzatetto: l’iniziativa del giovane influencer