vigili fuoco repertorio

Dramma questa mattina a Lanuvio, provincia di Velletri, dove cinque anziani sono stati trovati privi di vita nei loro letti dal personale del mattino appena entrato in turno. Inutili i tentativi di rianimazione, stando alla prima ipotesi sono deceduti nel sonno.

Altre 7 persone sono state ritrovate in stato di incoscienza, si tratta di cinque anziani e due operatori sanitari: sul posto carabinieri, vigili del fuoco e operatori del 118. La residenza era stata trasformata in un Covd Center per anziani.

Anziani deceduti in una casa di cura

Teatro della tragedia, Villa dei Diamanti, sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta. Secondo la prima ipotesi si tratterebbe di un’intossicazione da monossido di carbonio che avrebbe ucciso nel sonno cinque anziani e intossicati altri 5 insieme a due operatori.

Nessuno si sarebbe accorto di nulla, la fuga di monossido sarebbe avvenuta nel pieno della notte.

Sul posto sono presentii vigili del fuoco e il nuclo NBCR che stanno portando avanti un’attenta analisi della struttura per trovare l’origine.

Forse un guasto

L’ipotesi è che si sia trattato di un guasto all’impianto di riscaldamento, dal quale troverebbero origine le esalazioni

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta e, anche se l’ipotesi primaria è quella da intossicazione di monossido, non si escludono al momento altre piste.

Indagano i Carabinieri della stazione di Lanuvio e della Compagnia di Velletri.

I superstiti ricoverati

Gli altri 7 intossicati sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale dei Castelli e a Tor Vergata, tutti sono al momento in gravissime condizioni. I soccorsi sono stati eseguiti dal personale dell’Ares 118. La struttura era stata trasformata in un Covid-Center per anziani.

Che cos’è il nucelo NBCR

Il nucleo NBCR, abbreviazione che sta per NUCLEARE- BIOLOGICO-CHIMICO-RADIOLOGICO, è un gruppo specializzato dei vigili del fuoco che interviene in condizioni di eccezionalità come, ad esempio, quando si rileva un fondato rischio di presenza di sostanze radioattive, biologiche, chimiche, radiologiche…

Gli addetti all’unità speciali indossano alto genere di tuta protettiva scafandrata, maschere anti-gas, rilevatori di sostanze pericolose, sensori elettrochimici e arrivano alla guida di un mezzo diverso, l’IVECO-ONE anch’esso attrezzato per la rivelazione e il recupero di sostanze.