volante dei carabinieri

Terribile omicidio a Concordia Sagittaria, nel Veneziano, dove un uomo ha accoltellato la moglie di fronte ai loro tre figli piccoli. L’accoltellamento sarebbe avvenuto dopo un lungo litigio che avrebbe allarmato persino i vicini che, sentite le urla, hanno contattato i carabinieri.

Uomo uccide la moglie a coltellate

Un omicidio terribile arrivato al termine di un violento litigio. I carabinieri di Portogruaro e del nucleo investigativo di Venezia, coordinati dalla Procura di Pordenone, si sono occupati delle prime indagini subito dopo l’omicidio. Gli agenti sono arrivati nella casa, scenario del delitto, allertati dai vicini, ma quando sono giunti sul luogo era già tardi.

Il 34enne avrebbe accoltellato la moglie 35enne, sembra, dopo essersi ubriacato. Una discussione nata dalla gelosia dell’uomo che avrebbe poi afferrato il coltello, inseguito la donna in casa e colpita ripetutamente mentre nell’abitazione c’erano anche i figli di 10, 5 e 2 anni. Anche i sanitari del 118, arrivato sul posto appena allertati, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della madre dei piccoli. Il corpo della donna è stato trovato in salotto. Gli uomini dell’Arma hanno arrestato il marito con l’accusa di omicidio.

La confessione dell’uomo

Alla fine l’uomo ha confessato davanti al pubblico ministero di aver ucciso la moglie davanti ai tre figli. A rivelarlo è il Procuratore di Pordenone, Raffaele Tito: “Ora è in stato di arresto e verrà chiesta la convalida“, ha spiegato ancora, riporta Ansa. I bambini della coppia, intanto, sono stati affidati ai servizi sociali. Stando a quanto viene rivelato, la violenza non sarebbe stata la prima: sia la donna che i figli erano già stati ascoltati in passato dai carabinieri, ma lei aveva sempre negato. Qualche settimana fa la donna avrebbe dovuto lasciare la casa insieme ai figli per raggiungere una struttura protetta, rivela Rai News, poi il covid che aveva contratto l’ha costretta a rimanere nell’abitazione.