Cronaca

Torino, abusi su giovani calciatrici: arrestato un allenatore

Un allenatore di una squadra femminile del torinese è finito agli arresti domiciliari, con l'accusa di aver abusato sessualmente di giovani calciatrici

Sono scattati gli arresti domiciliari per un allenatore di una squadra di calcio femminile, che si sarebbe reso protagonista di alcuni rapporti intimi inopportuni con giovani calciatrici. A denunciare la vicenda sarebbero state altre compagne di squadra, che hanno così fatto avviare un indagine arrivata, al momento, a questo epilogo. Solo un mese fa, in Francia, si era scoperto uno scandalo simile, ma a livello federale.

Allenatore indagato per abusi su calciatrici minorenni

Secondo quanto viene riportato da numerose fonti, le indagini sono ancora in corso ma hanno già prodotto un primo risultato, ossia l’arresto ai domiciliari di un 30enne allenatore di una squadra femminile nel torinese.

Le calciatrici coinvolte avrebbero 14 e 15 anni d’età e sarebbero state coinvolte in rapporti intimi di natura sessuale col mister. Viene riportato che l’uomo avrebbe sfruttato la loro fiducia, lusingandole per stringere rapporti più stretti.

Le giovani coinvolte, però, non avrebbero posto resistenza o sporto denuncia. A farlo per loro, per le fonti, alcune compagne di squadra.

Dopo la segnalazione, la Procura si è mossa.

Denunciato da altre giovani calciatrici

Quando il pm Lisa Bergamasco ha disposto gli arresti domiciliari, l’allenatore si trovava a Napoli, città di origine. Qui è scattato il provvedimento, che lo vede al centro di un’indagine per i presunti abusi sessuali denunciati da altre calciatrici della squadra; queste, avrebbero notato le attenzioni e i comportamenti inopportuni del loro mister nei confronti delle giovani compagne.

Dopo l’apertura delle indagini, sono state sentite in incidente probatorio proprio le calciatrici coinvolte nei presunti abusi.

Un colloquio privato, in cui però sarebbero emersi fatti che confermerebbero l’accusa mossa all’allenatore, che sarebbe di abuso sessuale su minore.

Cagliari, ufficiale della Finanza arrestato per pedopornografia: leggi di più

Scandalo in Francia sugli abusi al centro federale

La vicenda ricorda quanto accaduto solo un mese fa in Francia, agitata da uno scandalo a livello federale. È infatti emerso che un’allenatrice ed ex calciatrice del centro federale di Clairefontaine (la principale sede delle squadre nazionali francesi) si sarebbe resa protagonista di violenze su calciatrici minorenni e non.

Fatti risalenti al 2013, che avrebbero portato al licenziamento della donna ma non alla sua radiazione: la stessa, infatti, allenerebbe ancora, senza che gli stessi vertici federali abbiano avvisato delle ragioni del licenziamento.

L’ex calciatrice, pare di alto livello, sarebbe stata anche beccata nel 2011 mentre intratteneva rapporti sessuali con una giovane calciatrice, fatto che avrebbe poi portato al licenziamento. Da lì, si sarebbe aperto un vaso di Pandora, con altre denunce di aggressioni sessuali risalenti anche al 2005.

Potrebbe interessarti