donna violenza

Caitlin Widdowson, una giovane mamma di appena 23 anni, pubblica su Facebook le foto del suo volto gonfio e livido dopo la presunta violenza fisica subita dall’ex compagno contro il quale si è scagliata sui social, William Simmons.

Un post nato con un preciso intento: attirare l’attenzione sui social in cerca d’aiuto, mettendo in guardia sull’uomo che dopo averla picchiata si sarebbe dato alla fuga.

Denuncia di essere stata picchiata dall’ex su Facebook

È successo a Launceston, una cittadina nel nord della Tasmania, in Australia, lo scorso mercoledì 3 febbraio. Caitlin Widdowson, madre di due figli, sarebbe stata violentemente picchiata dall’ex compagno William Simmons.

L’uomo, secondo quanto denunciato dalla stessa ragazza sui social, si sarebbe introdotto in casa sua senza alcun preavviso e senza essere invitato. Violento il pestaggio che avrebbe subito la ragazza che già in precedenza, denuncia, avrebbero segnato la sua relazione con l’ex.

Caitlin Widdowson
La prima parte del post scritto dalla giovane 23enne, Caitlin Widdowson. Fonte: Facebook

Dopo l’ultima violenza subita la giovane Caitlin ha così deciso di pubblicare su Facebook le foto dei lividi e dell’occhio nero, i segni tangibili sul suo viso della violenza.

Nel post si leggerebbe anche il suo intento, il motivo per cui avrebbe deciso di denunciare l’accaduto sul noto social: non per suscitare pietà in chi avrebbe letto ma per permettere la localizzazione dell’uomo che dopo averla aggredita un’ultima volta si sarebbe dato alla fuga: “Per favore, per favore, per favore – si legge nel post riportato dal Daily Mailaiutate me e la mia famiglia in ogni modo possibile a trovare o localizzare William“.

La seconda parte del post scritto dalla giovane 23enne, Caitlin Widdowson. Fonte: Facebook

L’ex localizzato dopo 2 giorni grazie alla denuncia social

Sempre sui social la 23enne ha spiegato come quella fosse la terza aggressione subita dall’ex in meno di 2 mesi: “Non so come dirvi quanto è pericoloso, quanto io sia spaventata e nervosa negli ultimi tempi“, ha poi aggiunto.

Fortunatamente, a seguito dell’allarme lanciato dalla ragazza sui social, due giorno dopo la denuncia l’ex sarebbe stato localizzato e fermato.

Le immagini della violenza subìta dalla giovane 23enne, Caitlin Widdowson. Fonte: Facebook

Una relazione tossica

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, Caitlin Widdowson avrebbe raccontato di aver conosciuto William Simmons 7 anni fa.

La loro relazione è proseguita da allora tra alti e bassi e insieme hanno avuto due figli. Da allora avrebbe più volte tentato di separarsi dal compagno. Il padre della giovane donna avrebbe commentato che “non è mai stata una relazione seria. Lui entrava e usciva di prigione“. William Simmons avrebbe problemi di tossicodipendenza e Caitlin, su Facebook, aveva voluto avvertire del suo essere a piede libero armato.

Approfondisci

Hacker tenta di avvelenare le riserve idriche della città con soda caustica

Nasconde il corpo della madre nel congelatore per 10 anni per evitare lo sfratto

TikTok, star 18enne muore suicida dopo aver pubblicato un ultimo messaggio allarmante sui social