Alice, 17enne morta dopo essere stata investita a Foggia

Si è spenta la speranza per Alice, 17enne investita sulle strisce a Foggia pochi mesi e il cui calvario è arrivato ad un drammatico epilogo. Dopo il tragico incidente, la sua vita è rimasta appesa ad un filo, tra speranza e nuovi peggioramenti, fino a ieri, quando la 17enne Alice è stata dichiarata morta. La notizia è stata confermata anche da poche, toccanti parole della madre Teresa.

Alice, investita sulle strisce a 17 anni

La storia di Alice viene riportata dai quotidiani locali pugliesi, che dallo scorso 13 ottobre hanno seguito le sue drammatiche vicende. La giovane era stata investita mentre si trovava su Viale I Maggio, a Foggia.

Qui, Alice era stata investita da un’automobilista: brutale l’impatto e il colpo alla testa, che ha mandato la 17enne in coma. Ad aspettare l’arrivo dei soccorsi era stato lo stesso automobilista coinvolto nell’incidente, così come un passante ringraziato dalla madre stessa: “Forse un agente di polizia a lei sconosciuto che, subito dopo l’incidente, ha assistito Alice fino all’arrivo del 118” le parole riportate al tempo da Foggia Today.

Il risveglio e gli interventi di Alice

Alice era stata ricoverata all’Ospedale Riuniti di Foggia, dove si era risvegliata dopo 16 giorni di coma.

Un risveglio durato poco, però: le fonti riportano che i medici stessi hanno optato per un coma indotto, date le sue condizioni precarie. Dopo l’incidente, infatti, la giovane Alice ha dovuto subire vari interventi, volti soprattutto a drenare un liquido formatosi nel cranio.

A complicare le cose, era stata la necessità di spostare Alice in un altro ospedale: da qui il ricorso della famiglia alla piattaforma di raccolta fondi GoFundMe. In poche ore, per Alice si era raggiunta la cifra di 16mila euro, abbastanza per pagarle un trasporto in elicottero che, tuttavia, non si è mai concretizzato: le sue condizioni erano troppo gravi per permetterle di spostarsi.

Foggia piange la 17enne Alice

Il triste epilogo della 17enne Alice è arrivato nel giorno di San Valentino, 4 mesi dopo l’incidente che ha segnato la sua vita e quella della sua famiglia. Alice è morta il 14 febbraio, dopo oltre 10 interventi per tentare di salvarla. Ad annunciarlo, riportano le fonti, è stata la madre con poche parole: “Alice è volata in cielo“.

Si sono così spente le speranze per la madre, Teresa Ciccone, che nell’ultimo periodo non aveva mai lasciato la figlia e il sogno che potesse riprendersi.

Le fonti locali sottolineano infatti che la stessa stava pensando di utilizzare i fondi del mancato trasporto per la riabilitazione. Ora, gli stessi verranno devoluti per un altro scopo, nella speranza che possano fare la differenza, come non è purtroppo potuto essere per la giovane Alice.

Approfondisci

Vittoria, confermata la condanna a Rosario Greco: investì e uccise con il Suv i cuginetti Alessio e Simone