ambulanza e polizia

Serata di sangue nel cuore di Formia, in provincia di Latina: intorno alle 19.30 di ieri, martedì 16 febbraio, un 17enne sarebbe stato accoltellato durante una rissa ed è morto poco dopo il trasporto in ospedale. La vittima non avrebbe avuto scampo a causa di un fendente che gli avrebbe reciso l’arteria femorale. Nella notte, gli inquirenti avrebbero fermato un coetaneo originario di Caserta per vagliare la sua posizione in merito al delitto, mentre un secondo giovane risulterebbe tuttora ricercato. Ferito anche un altro ragazzo.

Ucciso a 17 anni in pieno centro a Formia

Un solo colpo si sarebbe rivelato fatale per il 17enne: secondo le prime indiscrezioni sui fatti di Formia, la vittima sarebbe deceduta in seguito a una emorragia causata da una coltellata che avrebbe reciso l’arteria femorale.

Le immagini girate nell’immediatezza dell’accaduto dalle emittenti locali Formia Tv e Gaeta Channel rimandano al tessuto di una violenza inaudita. A terra, di fronte al Mc Donald’s in via Vitruvio, nel cuore del centro abitato, visibili le tracce di sangue dopo quella che, stando ai primi elementi filtrati, sarebbe stata una rissa tra giovanissimi, alcuni dei quali minorenni, consumatasi per motivi ancora da accertare.

Ferito un altro ragazzo

Mentre veniva dichiarato il decesso del 17enne, un altro ragazzo coinvolto nella rissa sarebbe stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza per una lesione alla gamba. Non sarebbe in pericolo di vita, riporta Ansa.

Da una prima ricostruzione, sarebbe emersa l’ipotesi che allo scontro, maturato in quella via della città tra due presunti gruppi di persone, avrebbero partecipato almeno 10 giovani. Un elemento, questo, che potrebbe assumere contorni più nitidi grazie agli accertamenti degli inquirenti sulle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza della zona.

Proprio queste potrebbero aver impresso gli istanti chiave della colluttazione, restituendo così un volto ai soggetti in azione.

Fermato un coetaneo della vittima

E sempre nella notte è filtrata un’altra notizia sull’omicidio: secondo il quotidiano locale Latina Oggi, un coetaneo della vittima, rimasto ferito a una mano, si troverebbe in ospedale e in stato di fermo.

Nulla è trapelato sul lavoro investigativo per definire il profilo del presunto aggressore, mentre gli inquirenti sarebbero alla ricerca di un altro giovane fuggito dalla scena dopo l’accoltellamento. Sulla vicenda, riferisce Ansa, indaga il commissariato locale.

Violenza anche a Napoli

E la cronaca di un fatto simile arriva da Napoli: l’agenzia di stampa riferisce di un 16enne colpito con un’arma da taglio nel corso di una rissa tra ragazzini sul lungomare, in via Partenope. Di poche ore fa, secondo la stessa fonte, una vicenda che avrebbe visto coinvolto un 13enne, che sarebbe stato brutalmente picchiato da almeno 7 coetanei nel quartiere Pianura del capoluogo campano. Durante l’aggressione sarebbe spuntato anche un tirapugni.

Approfondisci

Colleferro, Willy ucciso durante un brutale pestaggio nella notte

Accoltellato mentre cerca di sedare una rissa: morto un 16enne