Cronaca

Napoli, 13enne aggredito da 7 minorenni rischia di perdere la milza: era già stato minacciato

Un 13enne è stato aggredito da 7 suoi coetanei all'uscita di scuola nel quartiere Panura di Napoli. Ora è sotto osservazione all'ospedale, dopo aver rischiato di perdere la milza
immagine di repertorio di carabinieri

A Napoli, quartiere Pianura, un 13enne è stato picchiato violentemente da un gruppo di suoi coetanei all’uscita di scuola. I minorenni si sono perfino serviti di un tirapugni per infliggere ancor più dolore alla povera vittima. Dalle indagini emerge come non si sia trattato del primo episodio ai danni del giovane.

Aggredito davanti a scuola dai suoi coetanei

Lunedì 15 febbraio, attorno alle 14, 7 ragazzini tra i 13 e i 14 anni hanno atteso un loro coetaneo all’uscita di scuola, nei pressi dell’Istituto Ferdinando Russo di Napoli. Individuata la vittima, il gruppo ha accerchiato il 13enne mal capitato, dando il via a un’aggressione dai tratti incredibilmente violenti.

In 7 contro uno, i minorenni hanno inflitto calci e pugni sul loro coetaneo.

Ad aggravare ancor più la ferocia delle lesioni vi è stato inoltre l’uso da parte degli aggressori di un tirapugni. Proprio a causa dell’utilizzo di quest’arma infatti, la milza del giovane ha riportato lesioni molto gravi, rischiando la rottura.

A causa delle violenze subite, il 13enne è stato trasportato all’ospedale Santobono, dove è attualmente ricoverato.

Oltre alle lesioni alla milza, il ragazzo ha riportato contusioni multiple e un trauma facciale.

Individuati i responsabili: precedenti minacce ai danni del 13enne

L’aggressione è stata immediatamente denunciata e le indagini sono state prese in carico dai carabinieri della stazione di Pianura, con l’aiuto della Procura dei Minori di Napoli. Dopo aver individuato i 7 ragazzini responsabili del triste episodio, i militari hanno scoperto ulteriori dettagli sulla violenza ai danni della vittima.

Già una settimana fa infatti il gruppo aveva picchiato il 13enne e un suo amico dopo una partita di calcio.

In quell’occasione avevano addirittura minacciato i 2 ragazzi con un coltello.

Non è al momento chiaro se il gruppo avesse premeditato l’aggressione di lunedì. I minorenni individuati dai carabinieri sono comunque stati segnalati all’autorità giudiziaria per lesioni personali aggravate in concorso e porto abusivo di armi bianche.

“Una storia che ha dell’inverosimile”

Il consigliere alla municipalità del Comune di Napoli Pasquale Strazzullo ha fatto visita al 13enne ricoverato in ospedale. Come da lui stesso raccontato, le condizioni del giovane non sono preoccupanti “ma ha rischiato molto”.

A causa delle lesioni alla milza, infatti, il 13enne dovrà rimanere ancora sotto osservazione all’interno del reparto di Chirurgia.

È una storia che ha dell’inverosimile – ha dichiarato Strazzullo, riflettendo sulla necessità di intervenire – bisogna fare in modo che non accadano mai più episodi del genere“.

Potrebbe interessarti