Massimo Ghini rivela che il figlio di 25 anni è ricoverato in ospedale

La famiglia dell’attore Massimo Ghini è alle prese con un caso di Covid-19 particolarmente duro. A rivelarlo è lo stesso attore, che racconta come il figlio di 25 anni sia finito in ospedale, positivo al Covid e con una polmonite bilaterale in corso. Alla base del contagio, ci sarebbe un assembramento assieme ad alcuni amici. Pochi mesi fa, Ghini aveva raccontato anche l’esperienza della figlia, rientrata in fretta e furia da Londra al tempo della prima ondata.

Ricoverato per Covid-19 il figlio di Massimo Ghini

Altri guai per i figli di Massimo Ghini, questa volta alle prese con un importante problema di salute.

Uno dei due figli maschi dell’attore, che stando all’età riferita dallo stesso dovrebbe essere Lorenzo (anche lui attore), è risultato positivo al Coronavirus e la malattia si è sviluppata in una seria polmonite. “Dopo l’odissea di mia figlia – ha raccontato Ghini ad Adnkronos – Ora ho anche mio figlio di 25 anni in ospedale con una polmonite bilaterale da Covid“.

Non appena ha scoperto di essere positivo, “diceva di sentirsi bene. poi dopo aver consultato il nostro medico di fiducia è stato portato di corsa in ospedale“. Il ricovero in ospedale, però, sarebbe già terminato a quanto dichiara il padre: “Ora sta meglio, è ancora positivo e si trova in un ‘Covid-hotel e sta continuando a farsi la sua quarantena“.

Il figlio di Massimo Ghini positivo a causa di un assembramento

A far probabilmente discutere sarà il motivo alla base del contagio di Lorenzo Ghini, figlio di Massimo. Il padre ha infatti rivelato che “Tutto è nato da un assembramento, mio figlio e un gruppo di sui amici avevano deciso, visto che non ne potevano più, di incontrarsi in una casa“. L’incontro però non è avvenuto in maniera sconsiderata: “avevano fatto tutti il tampone rapido. Invece non è servito a niente“.

Massimo Ghini aggiunge poi: “Il virus ora non colpisce solo gli anziani ma anche i giovani ed è diventato molto più pericoloso“. Per questo, per l’attore pensa che “che la politica si debba occupare prima di tutto di questa emergenza nazionale” e individua nel Pd “l’unico partito ancora esistente. Critiche le sue parole verso il Movimento 5s, che “da quando stanno al Governo non mollano più le poltrone“.

Lo sfogo sulla figlia Margherita

La rivelazione sul figlio, come detto, segue un altro duro sfogo di Massimo Ghini sull’argomento Coronavirus. A marzo 2020, infatti, Ghini aveva raccontato di come avesse fatto rientrare di corsa la figlia Margherita da Londra.

la guardavano come se fosse lei un’appestata – aveva detto, per poi contestare duramente la sanità britannica – I nostri medici si sono stretti a coorte, come dice il nostro inno, e si sono messi a disposizione, perché quella sanità lì, quella britannica, non si è neanche fatta sentire“.

Approfondisci

Massimo Ghini, commozione in tv: “La ferita è ancora fresca, mi manca”