Giuliano Sangiorgi, il successo con i Negramaro: dal ritorno al Festival all'amore per Ilaria e la figlia Stella

La gara canora più attesa d’Italia e in onda in mondovisione dalle 20:40, il Festival di Sanremo, sta vedendo sfilare sul palco dell’Ariston una quantità infinita di artisti di grande spessore sia in veste di Big in gara sia in qualità di ospiti. Dopo l’arrivo di Laura Pausini di ieri e l’esibizione magnetica di Elodie, co conduttrice di questa 71esima edizione, arriva sul palco del Festival Giuliano Sangiorgi insieme ai Negramaro con un ruolo importante: omaggiare nella simbolica data del 4 marzo, il grande artista italiano scomparso, Lucio Dalla.

Giuliano Sangiorgi torna al Festival con i Negramaro per omaggiare Lucio Dalla

Classe 1979, insieme ai Negramaro, gruppo musicale rock e pop che ha visto la luce negli anni 2000, Giuliano Sangiorgi arriva sul palco dell’Ariston con l’importante compito di rendere omaggio al compianto Lucio Dalla, uno degli artisti che ha segnato il panorama musicale italiano diventando una divinità.

Cantautore ma anche polistrumentista, come tanti cantati che si affrontano questa sera a suon di cover, è stato proprio Giuliano Sangiorgi a fondare i Negramaro. Diplomatosi al liceo classico, fin da subito entra nel panorama musicale facendosi riconoscere per il suo timbro inconfondibile e le sue tonalità, iconiche.

Il passato a Sanremo e la colonna sonora del film La febbre

Di recente si è discorso a lungo di Giuliano Sangiorgi per via di un suo vistoso dimagrimento testimoniato sui social da alcuni scatti che hanno trovato grande approvazione tra il pubblico. Ora sul palco del Festival di Sanremo, quello di Giuliano e più in generale dei Negramaro è un vero e proprio ritorno ad anni di distanza da quel 2005 che li aveva visti protagonisti come gruppo nella categoria Giovani con il celebre brano Mentre tutto scorre. Sempre all’Ariston Sangiorgi è poi ritornato insieme a Malika Ayane, ora in gara tra i big, in veste di autore di due brani: Come foglie e Prova a dire il mio nome, nel 2009.

Un ciclico destino che si ripete nel 2013 quando scrive, sempre per Malika Ayane, il brano Niente.

Celebri per la loro musica che è conosciuta in tutta Italia e non solo, sempre Sangiorgi ha avuto modo di cimentarsi anche nel mondo del cinema curando la colonna sonora del film di Alessandro D’Alatri, La febbre.

I Negramaro e il malore di Spedicato nel 2018

Era il 2018, precisamente il 17 settembre, quando i Negramaro si trovavano uniti purtroppo per un momento molto poco felice: il malore di uno dei membri della band, il chitarrista Lele Spedicato.

Trovato privo di sensi dalla moglie nel Salento, Spedicato era stato trasferito d’urgenza in ospedale per una emorragia cerebrale.

Giuliano Sangiorgi e l’amore per Ilaria Macchia e la figlia Stella

Oltre all’amore per la musica e quello platonico per gli altri componenti dei Negramaro, dunque Spedicato, Ermanno Carlà, Danilo Tasco, Andrea Mariano e Andrea De Rocco, Giuliano Sangiorgi nutre sentimenti fortissimi per la figlia Stella, bimba frutto dell’amore con Ilaria Macchia.

Sceneggiatrice e scrittrice, Ilaria Macchia è da anni la compagna di Giuliano Sangiorgi.

Poco incline a rendere pubblica la sua vita privata, anche lei ha avuto modo di lavorare nel mondo del cinema e anche per pellicole di importanza come Non è un paese per giovani. Dall’amore con Giuliano è nata Stella il 3 novembre del 2018 a Roma, dove tuttora vivono.