monica guerritore: vita, amori e malattia

Arriva sul palco del Festival in veste di ospite ufficiale della terza serata di questa 71esima edizione della gara canora, dopo una già lunga e invidiabile sfilata di artisti, anche la grande attrice italiana Monica Guerritore.

Monica Guerritore: età, altezza e albori della carriera

Classe 1958, Monica Guerritore ha 63 anni ed è alta poco meno di 1,70 cm. Attrice italiana di grande fama, i suoi più grandi trofei li colleziona nel mondo del cinema, del teatro e della televisione. Nata a Roma da Dino Guerritore, medico napoletano, e Giuseppina Pentimalli, madre calabrese, proprio i suoi genitori hanno dovuto affrontare insieme a lei ancora molto piccola, la separazione.

La prima apparizione pubblica in veste di attrice arriva quando Monica è ancora molto piccola nel film Una breve vacanza: la Guerritore aveva solamente 15 anni.

Gli amori: Lavia, Giannini e Gianni Agnelli, poi il matrimonio con Roberto Zaccaria

Madre di due figlie, Maria Fragolina e Lucia, nate dal primo matrimonio con Gabriele Lavia, Monica Guerritore successivamente finisce in cima alle pagine della cronaca rosa per una storia d’amore, avuta intorno agli anni ’70, con il più noto attore italiano Giancarlo Giannini. Attualmente sposata con Roberto Zaccaria, professore di Diritto Costituzionale ed e parlamentare del PD, era stato Dagospia a parlare della Guerritore accostandola al più noto Avvocato, Gianni Agnelli.

Proprio la Guerritore, di Agnelli disse molti anni dopo, riportato da Dagospia: “L’Avvocato era l’uomo più bello del mondo ed era il padre di Margherita, la mia migliore amica. Chi non lo ha mai conosciuto non può immaginare che tipo di carisma possedesse, al di là del fascino fisico e intellettuale, che energia scaturisse da lui: mi voleva molto bene e io per lui avevo un’adorazione, mi nutrivo delle sue parole“.

La malattia: il tumore al seno scoperto a 48 anni

Era il 2006 quando la famosa attrice, alla sola età di 48 anni, scopriva drammaticamente di avere un tumore al seno nel corso di una visita ginecologica. Un tumore fortunatamente piccolo e poco aggressivo, come emerse successivamente dalla biopsia. Amica stretta dello scomparso Umberto Veronesi, fu proprio il medico a operarla e successivamente la Guerritore aveva voluto rendere pubblica in un libro la propria testimonianza della malattia per sensibilizzare su temi così importante come la prevenzione e la lotta contro il cancro.