umberto tozzi a sanremo

Tra i grandi ospiti della serata finale di Sanremo 2021 c’è anche Umberto Tozzi, uno dei cantanti italiani più conosciuti e apprezzati in patria e all’estero. Per 4 volte ha partecipato al Festival di Sanremo, vincendo anche assieme a Morandi ed Enrico Ruggeri. Umberto Tozzi è l’autore di una delle canzoni d’amore più cantate di sempre in Italia: Ti Amo.

Chi è Umberto Tozzi, gli inizi della carriera

Umberto Tozzi è nato in un giorno speciale: 4 marzo come Lucio Dalla, ma 1952. Figlio di un agente di polizia foggiano e della casalinga campana Immacolata, condivide la carriera di cantante con il fratello Franco.

Comincia giovanissimo a suonare nella sala prove dell’oratorio del quartiere Cenisia, unendosi poi alla band del fratello.

La sua carriera inizia davvero nel 1968, quando si unisce al gruppo rock Off Sound. Tra le curiosità dei suoi inizi, c’è anche un ensemble di 13 elementi assieme ad un giovane Adriano Pappalardo. Suona poi la chitarra per Lucio Battisti nel brano Incontro d’amore e nel 1975 è autore della musica per Mia Martini, per il brano Io ti Ringrazio.

I successi di Umberto Tozzi

La carriera da solista inizia nel 1976 con l’album Donna amante mia. L’anno dopo, arriva la canzone che svolta la carriera di Umberto Tozzi: Ti amo, con cui vinse il Festivalbar e divenne un gran successo di vendite, oltre 8.000.000 di copie nel mondo.

Ancora oggi è tra le canzoni d’amore più usate e cantate della musica italiana. I magici anni proseguono nel 1979 con l’altro suo grande successo, Gloria, che ha venduto oltre 29 milioni di copie nel giro dei successivi 5 anni. Entrambe sono state cantante in inglese da Laura Braningan e Gloria nel 1983 è diventata ha raggiunto la vetta delle classifiche americane. La canzone è stata usata anche nel film di Martin Scorsese, The Wolf of Wall Street, mentre Ti amo ha fatto parte della serie La Casa di Carta.

Tra i suoi grandi successi, figura anche Stella sai, dei primi degli anni ’80, seguito dall’album sperimentale Notte Rosa. Seguono anni bui dal punto di vista discografico, tra il 1983 e l’86, anche a causa della separazione dalla moglie Serafina. Quando torna, però, lo fa col botto.

Umberto Tozzi a Sanremo

I ritorno di Umberto Tozzi arriva nel 1987 a Sanremo, con il brano Si può dare di più, cantato assieme a Gianni Morandi e Enrico Ruggeri, scritto insieme a Bigazzi e Raf. Il brano vince e Tozzi torna a sbancare le classifiche di vendita.

Solo questo brano, vendette oltre 250 mila copie, in Europa ed Asia.

Tozzi torna a Sanremo nel 1991 con Bigazzi e il brano Gli altri siamo noi, con cui si classificano quarti. Terza partecipazione invece nel 2000 con Un’altra vita, che non riscuote lo stesso successo, così come Le Parole, con cui partecipa nel 2005 ma senza arrivare in finale. Umberto Tozzi torna a Sanremo per un medley delle sue canzoni nella finale de 6 marzo 2021.

Condanna di Umberto Tozzi

La sua carriera, che conosce il suo picco negli anni ’80, non è l’unica cosa per cui Tozzi è conosciuto. Nel 2012 Umberto Tozzi è stato condannato per evasione fiscale: 800 mila euro, frutto di mancate dichiarazioni dei redditi per 4 anni di seguito; il cantante si era trasferito a Montecarlo e Lussemburgo, ma continuando a lavorare in Italia.

La condanna si ripete nel 2014 al processo di appello ma viene poi assolto in Cassazione nel 2017.

Approfondisci

L’amore tormentato di Umberto Tozzi e Serafina Scialò: dai processi alla morte di lei

Umberto Tozzi, parla il figlio: “Ha detto falsità su mia madre”