Cronaca

Zona rossa ufficiale per altre 9 Regioni: l’ordinanza del Ministro Speranza, nessuna Regione in giallo

Covid in Italia, 8 regioni e una provincia passano in zona rossa a partire da lunedì 15: gli effetti dell'ordinanza del Ministro Speranza dopo l'aumento dei contagi
le regioni in zona rosa da lunedì 15 marzo

L’annunciata stretta in Italia per contrastare la nuova ondata di contagi da Covid-19, è arrivata. Con un’ordinanza dal Ministro Speranza nel pomeriggio di venerdì 12 marzo, spariscono di fatto le zone gialle dalla mappa d’Italia, ora colorata solo di arancio e di rosso (e un singolo caso di bianca). Il cambio colore verso le misure più severe riguarderà 8 Regioni e una Provincia Autonoma.

8 Regioni in zona rossa: la situazione

Sembrano già lontani i tempi in cui l’Italia poteva gioire, perchè nessuna Regione era più in zona rossa. Un periodo che si riferisce a metà gennaio circa, poi il drastico e repentino aumento dei contagi, dovuto soprattutto all’esplosione delle varianti del Covid-19, e la nuova situazione critica.

La terza ondata sembra dunque arrivata, ancor prima che si avesse la sensazione di aver superato la seconda.

Così, dopo che erano già state anticipate strette e cambi colore per molte Regioni, è arrivata ora l’ufficialità, tramite un’ordinanza in corso di firma: da lunedì 15 marzo 8 Regioni e la Provincia di Trento saranno zona rossa. Le Regioni interessate sono: Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte (dove scatterà già da domani per alcuni comuni nel cuneese), Puglia, Veneto e come detto la PA di Trento.

Queste si aggiungono quindi a Molise e Campania, già in zona rossa.

Altre regioni in arancione, Sardegna unica bianca

Non va meglio però al resto d’Italia. Oltre alle regioni che finiscono in zona rossa e che rappresentano sostanzialmente più della metà del Paese, l’ordinanza dispone infatti che “Tutte le altre Regioni, tranne le 9 indicate in rosso, saranno in area arancione per gli effetti del decreto legge approvato“, riporta Ansa citando fonti del Ministero.

A passare da giallo ad arancione sono quindi Calabria, Lazio, Liguria, Puglia, Sicilia e Valle Aosta.

L’unica mosca bianca dello Stivale resta quindi la Sardegna, la prima zona bianca in cui le misure di restrizione sono al minimo.

Indice RT a 1,16 in Italia

L’ordinanza è stata firmata dopo il monitoraggio settimanale della Cabina di Regia, che ha evidenziato come per la sesta settimana di fila l’indice Rt del Covid-19 in Italia sia aumentato. Parecchio, in soli 7 giorni: da 1,06 a 1,16. La diffusione del virus quindi è in espansione, e peggiorano i dati dalle terapie intensive. Il tasso di occupazione ora è al 31%, oltre la soglia critica.

Potrebbe interessarti