Mara Venier a Domenica In

A Domenica In va in scena il commosso ricordo di due volti amatissimi del ballo e della fotografia: il ‘re del liscio’ Raoul Casadei e il fotografo Giovani Gastel. Entrambi venuti a mancare nella giornata di ieri per complicanze legate al Covid-19, Mara Venier ha voluto omaggiarli per poi esplodere in lacrime e rivolgersi al pubblico con un accorato appello.

Il ricordo di Raoul Casadei e Giovanni Gastel

A Domenica In, nel consueto talk di approfondimento sulla situazione pandemica e la campagna di vaccinazione, va in scena il commosso ricordo di due volti noti che, proprio a causa del Covid, hanno perso la vita nella giornata di ieri.

Si tratta di Raoul Casadei, il re del liscio, e del fotografo Giovanni Gastel, che ha saputo trasferire nella fotografia l’anima di tutti i volti dello spettacolo e non solo che hanno voluto farsi immortalare da lui nel corso degli anni.

Tra le persone che sono andate via per il Covid – spiega Mara Venier –  c’è un amico nostro, di tutti: Raoul Casadei. Voglio abbracciare tutta la famiglia Casadei e voglio ricordare Raoul con questo filmato”. Una clip omaggia il ricordo del musicista, che ha diffuso il liscio in tutta Italia con passione e sorrisi: “Vogliamo salutare così Raoul e abbracciare tutta la famiglia perché Raoul era una persona piena di vita“.

Il disperato appello di Mara Venier: “Vaccinatevi

Il successivo omaggio è invece rivolto a Giovanni Gastel. Mara Venier, sua grande amica, lo ricorda fra le lacrime: “Ieri è venuto a mancare anche un mio grande amico: Giovanni Gastel. Era un maestro di arte, della fotografia, ma soprattutto era un gentiluomo, lo chiamavo ‘il mio principe’. Eravamo molto amici, avevamo lavorato insieme, un maestro della fotografia che riusciva a fotografare chiunque tirando fuori l’anima delle persone. Era una persona speciale e unica“.

Ad omaggiarne il ricordo, in video-collegamento con Mara Venier, c’è il critico d’arte Vittorio Sgarbi. Ma a seguito dell’intervento del suo ospite la conduttrice crolla e, fazzoletto alla mano, cerca di spegnere le lacrime dovute alla dolorosa perdita. E lancia un appello disperato ai suoi telespettatori: “Vaccinatevi, perché non si può più morire così“.

Approfondisci

Raoul Casadei: morto il re del liscio, aveva 83 anni ed era ricoverato in ospedale da giorni