Cronaca

Nobel, medici e infermieri italiani candidati al Nobel per la Pace 2021 per i sacrifici e la lotta contro il Coronavirus

Il Corpo sanitario italiano è tra i candidati al premio Nobel per la Pace 2021: la decisione alla luce dell'estenuante battaglia contro il Coronavirus combattuta in prima linea
Nobel, medici e infermieri italiani candidati al Nobel per la Pace 2021 per i sacrifici e la lotta contro il Coronavirus

Arriva a quasi meno di un giorno da quella che sarà la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Coronavirus la notizia che filtra direttamente dalla Norvegia, nella fattispecie da Oslo, dove su proposta del Nobel Lisa Clark, sono stati candidati al Nobel per la Pace 2021 i medici e gli infermieri italiani.

Premio Nobel per la Pace 2021: candidato il personale medico italiano

La notizia aveva iniziato a circolare già in queste ultime settimane quando si sperava vivamente che, simbolicamente, l’impegno e la dedizione dei medici italiani e degli infermieri che da oltre un anno non si sono mai negati dal combattere il nemico invisibile, il Coronavirus, potesse essere in qualche modo riconosciuto, premiato, lodato a livello globale.

In virtù di questo desiderio, si apre ora uno spiraglio.

La candidatura sottoscritta dal premio Nobel, Lisa Clark: “Abnegazione commovente

Proprio così infatti, arriva il benestare da parte da parte di Oslo che ha accolto la candidatura avanzata dalla Fondazione Gorbachev che riguarda i medici e gli infermieri italiani, ora in lizza per aggiudicarsi il Nobel per la Pace.

Non un semplice riconoscimento ma un simbolo, un gesto immortale nei confronto del personale medico italiano che per primo, in Occidente, ha affrontato in prima linea la grave epidemia di Covid-19. “Il personale sanitario italiano – le parole di Marzio Dallagiovanna, presidente dell’associazione Fondazione Gorbachev in Italia su Nurse24.itè stato il primo nel mondo occidentale a dover affrontare una gravissima emergenza sanitaria, nella quale ha ricorso ai possibili rimedi di medicina di guerra combattendo in trincea per salvare vite e spesso perdendo la loro“.

Come è stato reso noto, per poter essere proposta in maniera ufficiale al Comitato norvegese, la candidatura dei medici e degli infermieri italiani è stata sottoscritta da un altro premio Nobel, Lisa Clark. “L’abnegazione del Corpo sanitario italiano è stata commovente – le parole della Clark rilasciate qualche settimana fa e riprese sempre da Nurse24.itQualcosa di simile a un libro delle favole, da decenni non si vedeva niente del genere. Il personale italiano non ha pensato a se stesso ma a cosa poteva fare per gli altri con le proprie competenze“.

Immagine in evidenza a sinistra: Nurse Times (dimensioni modificate)

Potrebbe interessarti