Cronaca

Vaccino AstraZeneca la dichiarazione ufficiale dell’Ema: dopo la sospensione parla l’Ema per fare chiarezza

Vaccino AstraZeneca: dopo la sospensione di ieri da parte dell'Aifa, ora parla l'Ema per fare chiarezza
Emer Cooke

Ieri l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha deciso e comunicato di aver esteso in via precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 su tutto il territorio nazionale. La notizia ha scatenato domande e paura in chi il vaccino lo aveva già fatto, tanto che oggi l’Ema ha organizzato una conferenza stampa dedicata proprio alla situazione del vaccino AstraZeneca.

Ema su AstraZeneca

Migliaia di persone hanno sviluppato coaguli di sangue, vogliamo stabilire se ci sono connessioni col vaccino AstraZeneca“, a dirlo è la direttrice esecutiva dell’Ema, Emer Cooke, nel corso di una conferenza stampa che si sta svolgendo in questi momenti dopo il caos scoppiato sul vaccino AstraZeneca.

C’è un’analisi rigorosa su eventi trombo embolici. Esamineremo tutti i casi. Giovedì arriveremo a una conclusione per vedere se saranno necessarie nuove azioni“, ha aggiunto. Per avere quindi una risposta chiara e definitiva bisognerà attendere la giornata di giovedì.

L’Ema ieri ha reso noto ieri che “il comitato per la sicurezza (Prac) esaminerà ulteriormente le informazioni“.

In conferenza oggi intanto si assicura che “Non ci sono indicazioni che le vaccinazioni possano aver provocato questi eventi” ma che comunque l’Ema sta conducendo “un’analisi rigorosa sugli eventi tromboembolici”, e sta valutando “caso per caso le reazioni sospette“. Non si fa nessuna previsione per il momento ma si parlerà nel momento in cui si avranno risposte certe.

Aifa sospende AstraZeneca

La decisione è arrivata ieri sulla scia di quella adottata anche da altri Paese europei. Si leggeva sul sito dell’Aifa: “L’AIFA ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 su tutto il territorio nazionale.

Tale decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei“. Già ieri si assicurava che avrebbero fatto tutti i controlli del caso: “Ulteriori approfondimenti sono attualmente in corso. L’AIFA, in coordinamento con EMA e gli altri Paesi europei, valuterà congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione“. L’“AIFA renderà nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose“.

Potrebbe interessarti