Cronaca

Napoli, neonato con gravissime ustioni ricoverato e operato al Santobono: arrestati la madre e il compagno già noti alle Forze dell’Ordine

La donna, 36 anni, aveva già dovuto fare i conti con i servizi sociali che gli avevano sottratto i primi due figli: il piccolo sarebbe stato immerso in acqua bollente o lavato con un detergente che gli ha ustionato il corpo
ambulanza ustioni bimbo

La notizia del ricovero del piccolo bimbo risale a ieri, 16 marzo. Il piccolo era stato ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli e le sue condizioni di salute sono parse immediatamente gravissime. Dopo il suo ricovero e la richiesta d’intervento dei carabinieri da parte dei medici, sono stati arrestati i genitori del piccolo con gravissime accuse a loro carico.

Neonato di 5 giorni ricoverato per gravissime ustioni sul suo corpo

Al momento i medici non sono ancora certi di cosa possa essere accaduto al piccolo bimbo che ieri è stato ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Santobono di Napoli.

Il piccolo, un neonato di appena 5 giorni secondo quanto riportato da Ansa, sarebbe arrivato in ospedale con gravissime ustioni su tutto il corpo. Lesioni che potrebbero essere da ricondursi all’immersione del neonato in acqua troppo calda o l’uso sulla sua pelle di un detergente inappropriato.

La madre, 36anni, aveva partorito in casa da sola: ricoverata in psichiatria

I medici escludono lesioni dovute al parto: il piccolo infatti sarebbe stato partorito in casa, un’abitazione sita a Portici.

La madre del piccolo, una donna di 36 anni già nota ai servizi sociali che in passato le avrebbero sottratto 2 figli a causa di alcuni problemi psichiatrici, si presuppone abbia tenuto nascosta la gravidanza proprio per fugare il rischio che le venisse sottratto il terzo figlio. Tenuta nascosta la gravidanza, la donna avrebbe partorito da sola in casa il piccolo che sarebbe nato prematuro all’ottavo mese di gravidanza.

Arrestati madre e compagno: le accuse

Il bimbo sarebbe giunto in ospedale dopo la chiamata della madre fatta al compagno, un uomo di 46 anni, anche lui noto alle Forze dell’Ordine come la donna.

Per le accuse di abbandono di minori e maltrattamenti con lesioni gravissime, la madre del piccolo e il compagno sono stati arrestati su ordinanza emessa dal sostituto procuratore di Napoli, Francesca De Renzis e dal procuratore aggiunto Raffaello Falcone. Secondo quanto riportato da Ansa, il 46enne si troverebbe ora in carcere a Poggioreale mentre la donna sarebbe stata ricoverata nel reparto di psichiatria dell’ospedale del Mare di Napoli. Il piccolo, sottoposto ad un intervento chirurgico, si troverebbe tuttora in prognosi riservata.

Potrebbe interessarti