TV e Spettacolo

Svegliati amore mio: la nuova serie di Canale 5 con Sabrina Ferilli. Quando inizia, trama, cast

Svegliati amore mio, la serie targata Canale 5 sta per iniziare. Mercoledì 24 marzo darà il via alla prima puntata della fiction, con Sabrina Ferilli nei panni di Nanà, mamma coraggiosa con una figlia a cui viene diagnosticata la leucemia. Tematiche importanti come l'inquinamento delle fabbriche e le polveri sottile saranno al centro della vicenda.
Sabrina Ferilli

Manca davvero poco alla prima visione di Svegliati amore mio. La nuova fiction che racconta di una mamma, Nanà, costretta ad affrontare un dolore immenso: la leucemia di sua figlia Sara. Una storia in cui si intersecano persone e vicende per scovare la reale causa che ha ammalato la figlia. Per Nanà, potrebbe centrare l’aria intossicata da una fabbrica nel loro paese. Con Sabrina Ferilli nei panni della mamma, ecco le anticipazioni, la data di inizio e il cast.

Svegliati amore mio: quando va in onda

È mercoledì 24 marzo l’attesissima data che prevede la messa in onda della serie Svegliati amore mio.

Su Canale 5, vedremo l’attrice romana Sabrina Ferilli in prima serata, nei panni di una mamma. Dopo il successo ottenuto dalla serie L’amore strappato, che trattava di una bambina portata via dalla sua famiglia a causa di un errore giudiziario, la Ferilli torna a farsi portavoce di una trama di forte impatto sociale. Scritta e diretta da Ricky Tognazzi e Simona Izzo, la serie comprende solo tre episodi, scaglionati su tre date differenti: 24 marzo, 31 marzo e 7 aprile.

Svegliati amore mio: la trama

Ambientata in un paesino in riva al mare, al centro della vicenda troviamo la famiglia Santoro, composta da mamma Nanà (parrucchiera) papà Sergio (operaio) e la figlia Sara, di 12 anni. L’equilibrio della loro quotidianità viene distrutto dalla notizia che la piccola Sara ha la leucemia. Nanà è una donna molto coraggiosa, animata da un infinito senso di giustizia. Non si lascia abbattere e va in cerca della causa nascosta dietro la malattia di sua figlia. Quando si scopre che altri ragazzi della comunità si ammalano, in Nanà si insinua il dubbio che possano centrare le polveri sottili emesse dall’acciaieria della città.

Una vecchia fabbrica che dà lavoro a tante persone, incluso il marito Sergio. Con l’aiuto del giornalista Stefano e tante altre famiglie nella sua stessa situazione, inizierà un lungo conflitto contro le emissioni tossiche della Ghisal.

Il cast e le riprese di Svegliati amore mio

Oltre a Sabrina Ferilli ci saranno altri attori famosi che prenderanno parte al cast di Svegliati amore mio. È il caso di Ettore Bassi che interpreta Sergio, marito di Nanà Santoro. Poi Francesco Arca nei panni di Mimmo, migliore amico del marito Sergio e vecchio amore di Nanà.

Infine, la piccola Sara è Caterina Sbaraglia. Le riprese sono state girate interamente nel Lazio, inquadrando i magnifici panorami tra Roma, Ostia e Colleferro. Erano programmate anche delle scene in Puglia, ma per rispetto delle restrizioni anti covid-19, il set ha deciso di rimanere dentro i confini regionali.

Le polveri sottili: un problema terribilmente attuale

La serie Svegliati amore mio mette in luce il grosso problema delle fabbriche inquinanti e polveri sottili destinate ad essere respirate quotidianamente. Sabrina Ferilli ci tiene ad essere portavoce di questa battaglia, così in un’intervista a Tv sorrisi e canzoni ha dato la sua opinione riguardo alla tematica della serie.

“Cerchiamo di fare rumore su una vicenda contemporanea, – spiega l’attrice romana – che interessa tante comunità che vivono e respirano l’inquinamento causato dalle acciaierie. Le polveri incidono sulla salute delle persone, soprattutto dei più piccoli: è evidente e dimostrabile. – poi continua – Questa storia accende una luce su una situazione complessa, con la straziante problematica di dover scegliere tra salute e lavoro“.

Potrebbe interessarti