Isola dei Famosi Drusilla Gucci e il paranormale, lo schiaffo ricevuto di notte da una presenza misteriosa:

Le confessioni di Drusilla Gucci in quel dell’Isola dei Famosi continuano ad attirare l’attenzione soprattutto del pubblico, quello più dedito al noir. Se la sua presentazione, tra carcasse e cadaveri e fascino per la morte, aveva già fatto breccia nel cuore degli amanti dell’horror, ora Drusilla con le sue nuove esternazioni sulla sua quotidianità torna ad attirare l’attenzione.

Drusilla Gucci e la casa “infestata” dai fantasmi

Gli amanti del noir e dell’horror apprezzeranno particolarmente le ultime confessioni di Drusilla Gucci, l’enigmatica pronipote di Guccio Gucci, rilasciate in quel dell’Isola a due sue amiche naufraghe con cui sta condividendo l’esperienza in Honduras, Daniela Martani e Miryea Stabile.

Drusilla, che ha subito attirato l’attenzione di molti già nel corso dei video di presentazione mandato in onda dalla Blasi ancor prima che la Gucci sbarcasse, ora si apre a racconti al limite del paranormale.

Nativa di Firenze ed erede di una delle più note maison di moda al mondo, Gucci, Drusilla ha raccontato alcuni dettagli della sua quotidianità e qualche aneddoto bizzarro dai toni molti cupi e misteriosi. I fatti si sarebbero verificati nella sua casa fiorentina, un palazzo millenario che affaccia su un “cimitero di suore“, ha raccontato la Gucci.

Confessandosi di notte, come riportato da Biccy e Novella 2000, sulla sua vita in generale alle due naufraghe con lei alle Honduras, la Gucci ha poi raccontato alcuni episodi, esperienze vissute in prima persona, che avrebbero a che fare con l’esistenza in casa sua di alcuni fantasmi.

Lo schiaffo ricevuto nella notte

Una volta ero nel mio letto, stavo dormendo – ha raccontato nella notte la Gucci – e ho sentito che qualcuno mi ha chiamata urlando ‘DRUSILLA!’. Io ho aperto gli occhi e sbam, mi è arrivato un ceffone“, ha raccontato Drusilla dichiarando di aver sentito sul corpo l’urto dello schiaffo ricevuto da una presenza misteriosa.

Ho una casa tipo una cricca, ho un sacco di candele perché a volte va via la luce – ha poi continuato – Quando succedono queste cose la mia sensazione è di calma, una calma assurda. Un’amica di mia mamma è una sensitiva vera e propria ed una volta è venuta a casa nostra e ci ha chiesto di andare in bagno“. Secondo quanto raccontato da Drusilla, l’amica della madre sarebbe rimasta in bagno qualche secondo per poi uscirvi con il viso pallido. “Ci ha chiesto se avessimo un altro bagno.

Noi le abbiamo chiesto se era rotto e lei ci ha risposto che in quel bagno si era impiccato un uomo e lei lo aveva visto“, ha raccontato la Gucci.