Cronaca

Giornata mondiale dell’endometriosi: Sileri indossa il fiocco giallo in diretta a Domenica In

Il vice-ministro alla Salute è uno dei tanti medici che si dedica alla ricerca su questa patologia invalidante
Pierpaolo Sileri indossa il fiocco giallo a Domenica In

Nella giornata mondiale dell’endometriosi, il vice-ministro della Salute Pierpaoalo Sileri ha voluto indossare il fiocco giallo, simbolo della consapevolezza alla patologia mentre era ospite a Domenica In.

Una scelta per portare l’attenzione su un tema per il quale il Sileri si è sempre battuto.

Sileri indossa il fiocco giallo a Domenica In

Nel suo appuntamento settimanale con Domenica In, nel quale Pierpaolo Sileri affronta la tematica del Covid-19 insieme alla padrona di casa, Mara Venier, il vice-ministro ha voluto indossare il fiocco giallo, simbolo della consapevolezza dell’endometriosi.

La decisione nella giornata dedicata alla lotta alla malattia che cade il 28 di marzo.

Un tema caro a Sileri che, come lui stesso ha scritto in un lungo post su Facebook, combatte da anni.

Il post di Sileri sull’endometriosi

Proprio sabato, sul suo profilo Facebook, Sileri ha annunciato che per la giornata di domenica 28 marzo la facciata del ministero sarebbe stata illuminata di giallo.

In questi anni ho preso particolarmente a cuore il problema dell’endometriosi, una patologia diffusa e invalidante che interessa oltre 3 milioni di donne in Italia” ha scritto il vice-ministro.

Da Presidente della commissione Sanità del Senato ho sostenuto un DDL, a mia prima firma, per assicurare alle pazienti una diagnosi precoce e un adeguato trattamento terapeutico di tipo multidisciplinare finalizzato a migliorarne le condizioni di vita e a favorire il loro benessere. Con la Legge di bilancio 2020, grazie a un emendamento che ho fortemente appoggiato, è stato poi istituito il Fondo nazionale per la ricerca e le cure per l’endometriosi, un grande risultato in difesa delle donne che soffrono di questa malattia cronica”.

In occasione della Giornata mondiale dell’endometriosi, per cui domani su mia richiesta il Ministero sarà illuminato di giallo, credo sia giusto richiamare ancora una volta l’attenzione sul tema e sui progressi che stiamo continuando a ottenere. Il Bando di ricerca sull’endometriosi, previsto nell’ultima Legge di bilancio con uno stanziamento di 3 milioni di euro nel triennio 2021/2023, adesso è diventato realtà. Un traguardo importante che consentirà a tanti ricercatori di fare passi avanti nello studio e nella valutazione dell’incidenza di questa malattia nel nostro Paese e che darà ulteriori benefici alle donne“.

Che cos’è l’endometriosi

L’endometriosi è una malattia cronica che colpisce le donne, in Italia sono tra il 10 e il 15% quelle affette da questa patologia in età riproduttiva e tra il 30-50% quelle infertili o che hanno difficoltà a concepire. Si tratta della presenza anomala, ovvero di tessuto endometriale (tessuto che riveste la parete interna dell’utero) in organi diversi dall’utero: tube, ovaie, peritoneo, vagina, intestino.

Il picco si verifica in donne tra i 25 e il 35 anni, ma esistono casi in età anche più basse.

L’endometriosi è a tutti gli effetti una malattia invalidante, le donne che ne soffrono accusano dolori molto forti che possono essere addirittura cronici e persistenti, che si acuiscono durante il periodo delle mestruazioni (e non solo, in alcuni casi il dolore è presente anche durante i rapporti sessuali e la defecazione). L’endometriosi può causare anche infertilità.

Il nastro giallo, simbolo della consapevolezza

Il nastro giallo è usato per più occasioni, tra queste c’è la consapevolezza delle donne e delle giovani che convivono con la malattia.

Approfondisci:

Potrebbe interessarti