Esplosione in una chiesa in Indonesia

Dramma in Indonesia dove due uomini si sono fatti esplodere in una chiesa cattolica. L’attacco bomba ha lasciato diversi feriti, la polizia indaga. Al momento, ha fatto sapere il capo della polizia, non si esclude la possibilità che ci siano delle vittime.

L’agenzia di sicurezza nazionale non ha dubbi sulla matrice dell’attacco, si tratta di un atto di terrorismo. La chiesa non era gremita di fedeli a causa delle restrizioni anti-covid.

Esplosione in una chisa

Una domenica delle palme macchiata nel sangue, quella di una cittadina dell’Indonesia. A Makassar una doppia esplosione ha coinvolto una cattedrale all’interno della quale c’erano diversi fedeli radunati per l’inizio delle celebrazioni della Settimana Santa.

Al momento non è chiara la matrice dell’attacco, su questo punto la polizia non ha voluto rilasciare ulteriori dichiarazioni. È certo però che si sia trattato un atto di terrorismo, come riferito da Boy Rafli Amar, capo dell’agenzia di sicurezza del Paese. Attualmente non ci sono ancora state rivendicazioni che spieghino il gesto. Inoltre, il ministro per gli affari religiosi ha aggiunto: “Qualunque sia il motivo, questo atto non è giustificato da nessuna religione perché danneggia non solo una persona ma anche altre“.

esplosione in una chiesa in indonesia

La ricostruzione dell’attacco suicida

Secondo quanto riferito dal capo della polizia del Sulawesi Sud, l’attacco è avvenuto intorno alle 10.20 del mattino, quando due sospetti attentatori sono stati visti nei pressi della struttura. Entrambi sono arrivati a bordo di un motociclo e hanno cercato di entrare nella cattedrale, trovandosi però bloccati da un uomo della sicurezza: a quel punto l’esplosione è avvenuta.

È più che certo che nell’esplpsione sono morti i due attentatori, non si escludono però altre vittime. tra i feriti ci sono diversi membri della chiesa e 4 fedeli; a causa delle restrizioni dettate dalla pandemia, erano poche le persone a presenziare alla messa.

Guarda il video: