Cronaca

Passaporto sanitario europeo per vaccinati in tutta Europa entro 3 mesi: spiraglio per le vacanze estive

Breton, Commissario europeo, annuncia l'arrivo del passaporto vaccinale entro il 15 giugno, che consentirà la ripresa in sicurezza di alcune attività, soprattutto in vista dell'estate
uomo in spiaggia passaporto vaccinale estate

Una speranza per aiutare la riapertura delle frontiere, quella del passaporto sanitario presentato oggi da Thierry Breton, Commissario europeo al Mercato Interno. L’idea è di dotare gli europei di un certificato sanitario, digitale e cartaceo, per riaprire in sicurezza le attività e consentire la ripresa dei viaggi all’interno dell’Unione Europea. I vaccini, inoltre, rimangono al centro della strategia di contrasto al coronavirus, con un’accelerazione delle consegne assicurate dalle autorità.

Il passaporto sanitario in tutta Europa entro giugno

Dovrebbe essere il 15 giugno la data in cui l’Unione Europea sarà dotata del passaporto sanitario.

Come ha illustrato Thierry Breton oggi sulla francese Rtl, si tratta di un modo per dimostrare se si è stati vaccinati o meno, con indicato quale tipo di vaccino è stato effettuato e se si è già contratto il coronavirus.

Per chi non ha ricevuto il vaccino, ha spiegato il capo della task force europea per i vaccini, o non ha avuto il virus, il passaporto sanitario dovrebbe indicare il risultato del test molecolare, in caso sia richiesto.

Il passaporto sanitario illustrato da Breton. Fonte: Rtl
Il passaporto sanitario illustrato da Breton. Fonte: Rtl

Breton: “Accesso equo al vaccino”

Il commissario europeo ha spiegato: “Abbiamo pensato che è importante che, a partire da questo momento, in cui possiamo essere sicuri che ogni europeo che desidera essere vaccinato  avrà un accesso equo al vaccino, come sarà il caso nei prossimi due o tre mesi, sarà bene che possiamo fornire un certificato che dimostri lo stato di salute di ognuno“.

Il passaporto sanitario avrà un codice QR che potrà collegarlo allo smartphone e, per chi vorrà, sarà disponibile la copia cartacea.

Thierry Breton, Commissario europeo per il Mercato Interno. Fonte: Rtl
Thierry Breton, Commissario europeo per il Mercato Interno.
Fonte: Rtl

Immunità di gregge entro metà luglio

Il commissario Breton ha inoltre dichiarato che entro metà luglio dovremmo raggiungere l’immunità di gregge in tutta l’Unione Europea. In arrivo entro il terzo trimestre dovrebbero esserci 360 milioni di dosi di vaccini, come ha indicato con certezza il capo della task force europea.

Le previsioni per le vacanze estive

Il passaporto sanitario si inserirà nella strategia per normalizzare per quanto possibile la situazione in vista dell’estate. Anche Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, si mostra moderatamente ottimista.

Andiamo verso la stagione calda dove sarà più facile restare all’aperto e questo favorirà il rallentamento trasmissione, sempre mantenendo distanziamento, mascherina e igiene delle mani“, ha spiegato al Corriere, “Possiamo però pensare a periodi di vacanza dove potremmo concedersi qualche libertà in più facendo tesoro della lezione imparata la scorsa estate, vissuta un po’ troppo allegramente“.

Approfondisci:

Salvini sulle riaperture: “Dopo Pasqua riaprire in sicurezza”, ma il governo punta a chiusure fino a maggio

Vaccini, Attilio Fontana annuncia la produzione del vaccino Pfizer-Bionthech a Monza

Astrazeneca, scoperti 29 milioni di dosi di vaccino nascosti in Italia: esplode il caso

Potrebbe interessarti