Cronaca

Bari, pregiudicato accoltellato in strada. Una 17enne confessa l’omicidio: “Voleva uccidere me e mia madre”

Una 17enne avrebbe confessato di essere responsabile della morte di Giuseppe De Mattia, 45 anni. L'uomo avrebbe aggredito lei e la madre con un coltello, ferendo la 17enne al volto che lo avrebbe poi accoltellato
la polizia indaga su omicidio a bari

Una 17enne ha confessato l’omicidio di un pregiudicato a Bari, Giuseppe De Mattia, morto a seguito delle ferite per accoltellamento al torace e al braccio. La giovane avrebbe raccontato che l’uomo avrebbe provato ad aggredire la madre con un coltello durante una lite nel quartiere Libertà, rimanendo lei stessa ferita al volto.

Non sono ancora state formulate accuse nei suoi confronti dalla Procura di Bari, che valuta se contestare il reato di omicidio volontario o un’altra fattispecie giuridica legata al reato di omicidio, oppure l’eccesso colposo nella legittima difesa.

Bari, 17enne accoltella pregiudicato durante una lite

La 17enne si è presentata spontaneamente in Questura insieme alla madre e all’avvocato, come persone informate sui fatti relativi all’accoltellamento di Giuseppe De Mattia.

L’uomo, 45 anni, aveva precedenti penali per estorsione e rapina.

La 17enne, dopo aver dichiarato che avrebbe inferto lei le ferite poi rivelatesi fatali a De Mattia, è stata interrogata dal pm minorile e indagata. Ha raccontato di aver agito per legittima difesa: “Voleva uccidere me e mia madre e mi sono dovuta difendere“, riporta ANSA.

L’aggressione contro la madre

Secondo le ricostruzioni, in via Ravanas, quartiere Libertà a Bari, l’uomo sarebbe stato coinvolto in una lite che, secondo alcune testimonianze non confermate dalle forze dell’ordine, sarebbe stata dovuta a motivi di eredità tra parenti.

Una motivazione che con le indagini in corso non è possibile accertare, così come non sono confermati legami di parentela tra le due donne e la vittima. Secondo quanto raccontato dalla 17enne, difesa dall’avvocato Massimo Roberto Chiusolo, lei e la madre sarebbero state aggredite in strada da De Mattia con il coltello.

La ragazza si sarebbe frapposta tra la madre e il suo aggressore, rimanendo ferita al volto, e poi avrebbe attaccato a sua volta l’uomo con un coltello.

Le indagini sulla morte di Giuseppe De Mattia

La Polizia è immediatamente intervenuta sul posto, incontrando un’iniziale reticenza tra i testimoni. Le indagini sono poi proseguite con vari interrogatori che hanno fornito diversi elementi. Si sono cercate inoltre registrazioni di telecamere nelle vicinanze, in grado di determinare quanto accaduto. Sta ora alla Procura di Bari fare chiarezza sulla morte del 45enne.

Potrebbe interessarti