auto dei carabinieri

Un caso di cronaca che viene dal Bolognese, dove un ragazzo di 19 anni avrebbe avvelenato il compagno della madre e la madre stessa.

Avvelena il compagno della madre

AGGIORNAMENTO DELLE 10.20 – In un primo momento le agenzie di stampa avevano riportato che a morire sarebbe stato il padre del giovane. Successivamente si è diffusa la notizia della morte del compagno della madre del giovane 19enne. Stando a quanto riporta Ansa, il veleno sarebbe stato somministrato mescolandolo alla cena, che il ragazzo aveva preparato.

Il 19enne non avrebbe poi reso una vera confessione e alle forze dell’ordine che lo avrebbero trovato in stato confusionale a casa dei nonni paterni, a Borgo Panigale.

L’avvelenamento: le notizie diffuse in un primo momento

Un giovane 19enne nella serata di ieri a Ceretolo di Casalecchio, in provincia di Bologna, ha chiamato i carabinieri e si è poi costituito. La chiamata alle forze dell’ordine è arrivata intorno alle 22 di ieri sera. A loro il 19enne avrebbe raccontato di aver avvelenato i genitori. Immediatamente sono stati inviati i soccorsi alla casa del giovane per i due coniugi ma quando i soccorritori del 118 sono arrivati sul posto l’uomo era già deceduto. La madre invece è stata trovata agonizzante e portata immediatamente in ospedale dopo i primi soccorsi.

Il ragazzo è stato fermato dai carabinieri al termine di un interrogatorio al quale è stato sottoposto. La madre si troverebbe in gravi condizioni in ospedale, rivela Ansa. Al momento sono in corso tutte le indagini del caso per ricostruire quanto avvenuto nella casa e capire anche il movente.

Il movente dietro l’avvelenamento

Ancora mistero sul movente dietro l’avvelenamento. Sembra però, stando alle prime informazioni, che le forze dell’ordine abbiano trovato trovato un bicchiere in cucina: la sostanza contenuta al suo interno sarà analizzata dalla Scientifica dell’Arma per capire se è effettivamente la causa della morte dell’uomo.