auto dei carabinieri

Ancora un femminicidio, questa volta a Pove del Grappa, provincia di Vicenza, dove un uomo ha ucciso la moglie di 39 anni per poi costituirsi. Il tutto è accaduto nel pomeriggio di domenica 18 aprile, ora l’uomo si trova in caserma.

Pove del Grappa, uccide la moglie a martellate

L’omicidio è avvenuto poco dopo le 17 nell’abitazione della coppia a Pove del Grappa. L’uomo, un 51enne ha preso un martello e ha colpito più volte la moglie di 39 fino ad ucciderla.

Dopodiché ha chiamato il 112 per autodenunciarsi dell’accaduto. Sul posro sono intervenuti i carabinieri del comando di Bassano del Grappa, tutt’ora intenti a fare rilevazioni presso l’abitazione e luogo dell’efferato delitto.

Recuperata l’arma del delitto

Secondo quanto riportato dall’Eco Vicentino, i militari avrebbero già reperito l’arma del delitto, un martello appunto. La coppia di origini albanesi era residente lì, i carabinieri sono al lavoro per ricostruire le dinamiche dell’accaduto.

Il secondo caso in poche ore

Quanto accaduto a Pove del Grappa è il secondo caso di violenza su una donna accaduto a distanza di poche ore. Nella giornata di venerdì un uomo di 57 anni residente a Marino ha sparato alla moglie per poi uccidersi.

La donna, Annamaria Ascolese ha 50 anni ed è un’insegnante di scuola primaria e si trova ancora in fin di vita.

Il marito, Antonio Boccia, era un vice-brigadiere che le avrebbe sparato ben quattro colpi di pistola. L’ira dell’uomo, culminata con una violenta sparatoria, sarebbe esplosa pare dopo una lite.

Approfondisci: