Covid, arriva il tampone fai-da-te: da quando, dove acquistarlo, come funziona e qual è la sua efficacia

Da maggio in Italia sarà possibile effettuare il tampone rapido da casa, acquistando un apposito kit in vendita nelle farmacie, nei supermercati e nei negozi. Il ministero della Salute lo ha inserito nell’elenco dei dispositivi medici.

Tutto quello che bisogna sapere: dove acquistarlo, come funziona e qual è la sua efficacia.

Covid, test rapido fai da te: kit in vendita da maggio

Come riporta il Corriere, a partire dalla prima settimana di maggio sarà possibile acquistare un test rapido, per effettuare il tampone diagnostico per il Coronavirus direttamente da casa. Il kit necessario per questa nuova modalità di verifica avrà un prezzo di 6-8 euro e a venderlo non saranno solamente le farmacie.

Dove acquistare il kit

Come già successo per le mascherine, la vendita del test sarà aperta anche ai supermercati e ai negozi che si dimostreranno disponibili alla vendita. Anche gli autogrill e i bar potranno distribuire i kit che saranno ovviamente venduti anche in farmacia. Una volta acquistato, il tampone potrà essere effettuato direttamente da casa, senza richiedere l’intervento di un professionista e attenendosi ovviamente alle istruzioni fornite insieme al prodotto. L’iniziativa punta a rallentare la diffusione del virus, grazie alla rapida individuazione dello stesso.

Come fare il tampone da casa

Dopo mesi di lunghe attese per avere accesso all’esame diagnostico, ora chiunque potrà ottenere un tampone in tempi decisamente più rapidi. Per effettuare l’autodiagnosi sarà necessario attenersi alle istruzioni contenute all’interno della confezione. Il kit antigenico rapido comprende un tampone da inserire nella regione nasale, seguendo le indicazioni fornite dalla casa produttrice. Una volta prelevato il campione, il dispositivo necessita di 15 minuti per rilevare l’eventuale presenza del virus.

Come sottolinea il Corriere, il tampone rapido presenta un grado di affidabilità inferiore rispetto al test molecolare.

L’approvazione del Ministero della Salute

Il tampone fai-da-te è prodotto dalla società cinese Xiamen Boson Biotech e sarà distribuito in Europa dal gruppo austriaco Technomed. Il prodotto ha già ottenuto la certificazione CE ed è attualmente in commercio presso altri mercati europei. In questi giorni il Ministero della Salute italiano l’ha inserito nell’elenco dei dispositivi medici, consentendone la vendita nei servizi commerciali diversi dalle farmacie.

Le parole dell’azienda distributrice

“Siamo molto orgogliosi di poter fornire a tutta l’Europa il test per l’autodiagnosi ‘BOSON’ ‘Rapid SARS-CoV-2 Antigen Test Card’, un prodotto di alta qualità che può aiutare a contenere e combattere la pandemia” ha dichiarato una settimana fa Moritz Bubik, Amministratore delegato dell’azienda Technomed.

Come riporta Dire.it l’azienda distributrice ha voluto rispettare rigidi criteri qualitativi, occupandosi al contempo di individuare prezzi di vendita accessibili.  

“Il test per l’autodiagnosi del coronavirus viene eseguito tramite un tampone della regione nasale anteriore, fornisce il risultato dopo circa 15 minuti, e rileva tutte le mutazioni del virus attualmente conosciute” ha spiegato in una nota la società.

Il kit rapido include una scheda per il test rapido dell’antigene SARS-CoV-2, un tampone sterilizzato, un tubo con tappo contagocce per l’estrazione dell’antigene, la soluzione reagente per l’estrazione del campione e le istruzioni per l’utilizzo. Il test ha inoltre ricevuto un’approvazione speciale dall’Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici tedesco (BfArM) il 24 febbraio 2021, questo ha aiutato ad accelerare i tempi dell’approvazione”.