uccise il padre violento, Alex a processo

Avrebbe ucciso il padre per difendere la madre da un presunto ennesimo episodio di violenza domestica, e ora Alex, 19 anni, sarebbe stato rinviato a giudizio e rischierebbe 20 anni di reclusione. Un processo che, come riporta La Stampa, si celebrerà con rito ordinario, non potendo un accusato di reati punibili con l’ergastolo accedere alla formula alternativa dell’abbreviato.

Uccise il padre per difendere la madre: Alex a processo

Sulla vicenda di Alex si era accesa una intensa luce mediatica, e per il ragazzo, all’epoca dei fatti prossimo alla maturità, si era espresso anche l’allora ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Il dramma oggetto del processo che lo vedrebbe sul banco degli imputati dal 30 giugno in Corte d’Assise, come riporta TgCom24, si era consumato in provincia Torino, a Collegno. Il giovane, secondo la difesa, avrebbe agito per difendere la mamma dalle presunte violenze domestiche, al culmine di una ennesima aggressione ai danni della donna.

L’ultima notizia emersa nelle scorse ore è che Alex è stato rinviato a giudizio per l’omicidio del genitore. All’orizzonte potrebbe profilarsi una condanna a 20 anni di reclusione.

Le indagini sul caso di Collegno

Secondo quanto riportato dalle fonti, il 19enne non potrà avvalersi del rito abbreviato perché, come previsto dalla nuova legge, formula inaccessibile a chi è accusato di reati punibili con l’ergastolo.

La data fissata per l’avvio del processo sarebbe il 30 giugno. Le indagini, riporta ancora TgCom, avrebbero portato alla luce precedenti episodi di violenza da parte dell’uomo ai danni della moglie.

Dopo il delitto, compiuto con un’arma da taglio, il figlio era stato sottoposto ai domiciliari e nel giugno scorso, ospite di un amico, era riuscito a sostenere l’esame di maturità. L’accusa a suo carico sarebbe omicidio volontario con l’aggravante di aver agito contro un familiare.

Approfondisci:

Studente uccide il padre violento, il preside: “Fategli sostenere la maturità”

Uccide il padre violento per difendere la madre, le parole della donna