Laura Boldrini e il tumore al femore

Laura Boldrini è stata dimessa dall’ospedale Rizzoli di Bologna; la deputata del PD era ricoverata da diverse settimane per sottoporsi ad un intervento chirurgico per rimuovere un tumore.

Un’esperienza spaventosa, ha raccontato: “Non ero preparata ad affrontare una simile malattia“. Vissuta con il sostegno a distanza della figlia, impossibilitata a raggiungerla a causa della pandemia, e dei fratelli che le sono stati molto vicino.

Laura Boldrini racconta il tumore

In una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, Laura Boldrini ha raccontato il suo calvario tra la paura e una scoperta della fragilità umana, che non aveva mai davvero preso in considerazione.

La deputata si era ricoverata lo scorso 10 marzo presso l’ospedale Rizzoli di Bologna, annunciandolo lei stessa con un lungo post sui social, perché costretta a sottoporsi ad un intervento urgente a causa di un tumore.

Si trattava di un osteosarcoma al femore, scoperto grazie ad una risonanza magnetica: “Devo ringraziare una mia amica” ha raccontato Laura Boldrini, “Che ha insistito perché mi facessi una risonanza magnetica, io pensavo fosse un problema al nervo sciatico“. Nessun problema di quel genere, ma un male ben più grave che ha richiesto un intervento urgente.

Laura Boldrini e l’operazione al femore

Non c’era tempo da perdere” ha continuato a raccontare Laura Boldrini, spiegando il tipo di intervento fatto, un’operazione delicata: “Mi hanno tagliato 25 centimetri di femore e al suo posto hanno messo una protesi in titanio, con una calza. L’osso ricrescerà, ma non sarà una passeggiata” ha detto.

Fortunatamente, come lei stessa ha spiegato, il tumore non si era sparso: “La cosa positiva è che non hanno trovato infiltrazioni. Non voglio pensare a cosa sarebbe stato se la mia amica non avesse insistito“.

Laura Boldrini ancora in ospedale

Pur se ha lasciato il Rizzoli di Bologna, Laura Boldrini ha raccontato di essere ancora in ospedale, ma a Roma, deve infatti sottoporsi a diverse sedute di fisioterapia e “Impadronirmi di nuovo dei piccoli gesti“.

Al momento la deputata ha raccontato che le difficoltà sono tante: “Alzarmi e mettermi a letto da sola, sarà una conquista, come fare le scale”.

Il commento sulla solidarietà di Salvini

In tanti hanno espresso la loro vicinanza a Laura Boldrini, da entrambe le parti politiche, compresso il leader della Lega Matteo Salvini con il quale i rapporti non sono mai stati buoni.

Sulle parole di Salvini, Laura Bodrini ha detto: “Un bel gesto di civiltà“.

Approfondisci: