Caso Fedez-Rai - Giulia Berdini, la fidanzata di Franco Di Mare direttore di Rai3, esplode su Instagram:

Che le parole di Federico Lucia, in arte Fedez, avessero provocato un vero e proprio terremoto se ne aveva già percezione nel momento stesso in cui aveva preso in mano il microfono sul palco del Concertone del 1° Maggio a Roma. Fortissime le accuse che sono seguite successivamente quando il cantante ha poi accusato i vertici di Rai 3 per aver cercato di censurare quel suo discorso scomodo per la rete pubblica, dove si faceva menzione – nome e cognome – di politici che nel corso degli anni avrebbero rilasciato aberranti dichiarazioni nei confronti della comunità gay.

Ora sul caso Fedez-Rai, si esprime la compagna di Franco Di Mare, il direttore di Rai 3 convocato con urgenza in audizione in Commissione Vigilanza della rete pubblica.

Fedez – Rai, l’accusa di tentata censura: Franco Di Mare convocato in Commissione di Vigilanza

Quanto accaduto sul palco del Concertone del 1° Maggio è destinato ad essere un caso di cui si discuterà a lungo: da una parte il cantante Fedez che, telefonata registrata alla mano, ha denunciato i tentativi di censura che la Rai avrebbe attuato per impedirgli di pronunciare il discorso che il cantante aveva preparato per l’evento, un testo che sarebbe stato prima sottoposto ad una “rilettura”; dall’altra parte la Rai che nega ogni ipotesi di tentata censura.

Un caso che è finito in poche ore sul tavolo della Commissione di Vigilanza della Rai che ha già provveduto a convocare con estrema urgenza il direttore di Rai 3, Franco Di Mare, per avviare un’azione conoscitiva sull’accaduto.

L’ira social di Giulia Berdini, fidanzata di Franco Di Mare

Le storie Instagram della Berdini al momento non sono rintracciabili ma da quanto si apprende da altre testate giornalistiche, la fidanzata del giornalista Franco Di Mare si sarebbe duramente scagliata contro Fedez sul suo profilo Instagram.

Stando a quanto ribalza da una testata all’altra, la Berdini su Instagram, intervenuta a difesa del compagno, avrebbe definito il cantante Fedez una “nullità del mainstream“, nonché “sostenuto da qualche parac*lo occulto“, “innocuo come un omogeneizzato Plasmon“. Sempre la Berdini avrebbe poi aggiunto, come riporta il Messaggero: “Ribadisco per chi ha bisogno di consapevolezze: io condivido ogni parola pronunciata da Fedez. La modalità e il contesto erano totalmente errati“.