video del carabiniere che prende a calci un ragazzo a napoli

Il video del Carabiniere che prende a calci un ragazzo a Napoli sta facendo rapidamente il giro della Rete, suscitando indignazione e la necessità che si faccia chiarezza sull’episodio. Il clamore ha raggiunto anche l’Arma dei Carabinieri, che ha annunciato l’avvio di un’indagine interna.

Calcio a un ragazzo da un Carabiniere: il video è virale

Ci ha messo pochissimo a diventare virale il video di una presunta aggressione ad un ragazzo da parte di un Carabiniere. L’episodio è avvenuto a Terzigno, comune facente parte della città metropolitana di Napoli, nella tarda serata di lunedì 10 maggio, secondo quanto riportano le fonti.

Sono poche le informazioni che si possono desumere dal video amatoriale ripreso da un vicino balcone e diffuso dai canali social del gruppo Welcome To Favelas. Le fonti locali riportano che i militari sarebbero stati chiamati dopo alcune lamentele per disturbo della quiete pubblica, in orario oltre il coprifuoco.

Al loro arrivo sarebbero stati insultati e il giovane del video (che avrebbe 16 anni) sarebbe uno degli ultimi rimasti del gruppo nella zona. Nei pochi secondi ripresi, si vede l’auto coi lampeggianti blu accesi ed un militare in divisa avvicinarsi e dare tre calci al ragazzo, che arretra contro il vicino muro.

Quindi, si sente il Carabiniere dire qualcosa che suona come “Vattene a casa“, poi il ragazzo si allontana.

Guarda il video

Il video di Terzigno sul Carabiniere che prende a calci un ragazzo

Carabiniere prende a calci un ragazzo: la replica dell’Arma

Non si è fatta attendere una nota ufficiale del comando provinciale dei Carabinieri di Napoli, intervenuta dopo la diffusione del video a mezzo social. La scena è diventata infatti virale e stanno anche arrivando le prime reazioni politiche di chi chiede chiarezza. Nella nota, si apprende, l’Arma ha annunciato che saranno avviati accertamenti autonomi “finalizzati a perseguire, con il massimo rigore e convinta inflessibilità, comportamenti inconciliabili con i valori fondanti dell’Arma, valori di umanità e vicinanza, a cui si ispira quotidianamente l’agire dei tanti carabinieri che, con sacrificio e dedizione, operano per garantire i diritti e la sicurezza dei cittadini, spesso mettendo a rischio anche la propria vita“.