Cronaca Italia

Cosparge di alcol la compagna incinta e le dà fuoco: dramma in un appartamento in provincia di Pavia

Aggredita dal compagno una donna incinta nel Pavese: l'uomo avrebbe cercato di ucciderla dandole fuoco
tenta di uccidere la compagna incinta e le dà fuoco

Dramma nella provincia di Pavia, dove un uomo di 41 anni avrebbe cosparso di alcol la compagna incinta per poi darle fuoco. I carabinieri di Bereguardo lo avrebbero arrestato poco dopo l’accaduto. I fatti si sarebbero consumati all’interno dell’appartamento della coppia.

Tenta di uccidere la compagna con il fuoco: dramma nel Pavese

È un autentico dramma quello che si sarebbe consumato all’interno di un’abitazione di Vellezzo Bellini, in provincia di Pavia, dove vivrebbe una coppia di 41enni ora al centro di un tremendo fatto di cronaca.

Secondo quanto finora ricostruito, e riportato dall’Ansa, l’uomo avrebbe cercato di uccidere la convivente, incinta al secondo mese, dandole fuoco dopo averle gettato addosso dell’alcol.

Una terribile aggressione in cui, stando alle prime informazioni emerse sulle condizioni della donna, la vittima avrebbe riportato gravi ustioni su circa il 50% del corpo.

Tenta di uccidere la compagna incinta dandole fuoco: le indagini

Il delicatissimo lavoro di indagine sul caso sarebbe in mano ai carabinieri di Bereguardo (Pavia), che avrebbero arrestato il 41enne, cittadino di nazionalità romena, con l’accusa di tentato omicidio.

In quell’appartamento di Vellezzo Bellini, secondo le prime ricostruzioni, i militari sarebbero arrivati su chiamata della stessa donna, coetanea del compagno ora indagato, che al telefono con le forze dell’ordine avrebbe chiesto aiuto dicendo di essere stata vittima di un incidente domestico. Arrivati sul posto, i carabinieri si sarebbero trovati di fronte a tutt’altro scenario, con la 41enne svenuta.

La donna si troverebbe ricoverata all’ospedale Niguarda di Milano, in prognosi riservata. Al momento non sarebbe ritenuta in pericolo di vita.

Il convivente sarebbe accusato di tentato omicidio e lesioni gravissime.

Secondo quanto emerso sulle indagini, il quadro finora ricostruito dagli inquirenti rimanderebbe a un’aggressione maturata durante una discussione per futili motivi. Il 41enne indagato sarebbe stato condotto in carcere a Pavia, a disposizione delle autorità per essere interrogato dal pm.

Potrebbe interessarti