il gladiatore

Il film Il Gladiatore andrà in onda domenica 16 maggio 2021 su Rete4. Torna in tv il capolavoro Ridley Scott del 2000, pellicola di cui quasi tutti ricordano a memoria le battute. Chi, infatti, non ha mai sentito dire: “Al mio segnale… scatenate l’inferno“? Il cast e la trama del film in onda questa sera.

Il Gladiatore: il cast e le curiosità del film in onda domenica 16 maggio 2021 su Rete 4 alle 21:00

Il Gladiatore è un film del 2000 del regista Ridley Scott con la sceneggiatura ispirata dal romanzo di Daniel P. Mannix del 1958. La lavorazione del film iniziò nel mese di gennaio del 1999 e continuò fino a maggio dello stesso anno: le riprese vennero effettuate in Inghilterra, Malta, il Nord Africa e in Marocco.

Nel cast del film figurano Russell Crowe, che interpreta il protagonista della storia Massimo Decimo Meridio, Joaquin Phoenix, l’attore che prende i panni di Commodo, Connie Nielsen nei panni di Augusta Lucilla ed il compianto Richard Harris ad interpretare l’imperatore Marco Aurelio.

Le interpretazioni di questi attori ricevettero grandi elogi dalla critica, in particolare quelle di Phoenix e Crowe con quest’ultimo che è stato in grado di aggiudicarsi il premio Oscar come miglior attore protagonista per aver dato i panni a Massimo Decimo Meridio.

La curiosità sui premi Oscar per il film non finisce qui in quanto fu capace di accaparrarsi ben 4 altre statuette sommate a quella di Crowe. In particolare quell’anno il film vinse il premio Oscar al miglior film, alla miglior colonna sonora, agli effetti speciali ed ai costumi.

Il Gladiatore: la trama del film in onda domenica 16 maggio 2021 su Rete 4 alle 21:00

Il colossal è uno dei più famosi ed apprezzati della storia del cinema e racconta una storia tanto toccante quanto piena di forza e rivalsa.

Massimo Decimo Meridio è un comandante di legione dell’esercito romano dell’imperatore Marco Aurelio.

Incensato e ben voluto da tutti per le sue vittorie sul campo di battaglia fino a tal punto che lo stesso imperatore avrebbe pensato di lasciare a lui il comando di Roma dopo la sua morte, perché non reputava all’altezza il figlio Commodo. L’intenzione di Massimo però era quella di rifiutare l’incarico dell’imperatore per consegnare l’impero nella mani del senato per una riforma secondo lui ormai necessaria. Le buone intenzioni di entrambi vengono spezzate dal tradimento di Commodo che geloso di Massimo ed in odore di degradamento uccide il padre e fa uccidere la famiglia di lui, impossessandosi del comando dell’impero.

Parte da qui la storia di Massimo che perde gli oneri del comandante combattente e viene ferito quasi a morte dagli uomini di Commodo che fanno l’errore più grande lasciandolo in vita. Massimo partirà da lì con la sua vendetta per lui e per la sua famiglia che lo porterà a diventare il gladiatore più acclamato del Colosseo, simbolo della gente e di una rivolta dei più deboli, tanto da riuscire a sfidare Commodo in persona.