Scomparsi

Maddie McCann uccisa poco dopo il rapimento. La nuova pista della polizia tedesca sul caso della bambina scomparsa

Il procuratore tedesco che indaga sul caso non ha dubbi, e avrebbe acquisito ulteriori elementi a favore di questa ipotesi
Maddie Mc Cann sarebbe morta. Nuove rivelazioni

Maddie McCann sarebbe morta, questa la nuova pista della polizia sulla bambina di 3 anni rapita in Portogallo 14 anni fa. Un’ipotesi mai esclusa ma che ora, stando a quanto fatto trapelare dagli inquirenti, potrebbe trovare fondamenta.

La polizia tedesca ha cercato in tutti i modi di trovare tracce della piccola Maddie in Germania, tra le prime ipotesi infatti, c’era quella che Christian Brueckner, dopo aver preso la bambina dalla stanza nel resort di Praia de Luz, l’avesse portata in Germania. Recentemente la famiglia McCann ha ribadito il proprio impegno nella lotta per la verità sul fato della figlia.

Maddie McCann è morta in Portogallo

Oggi Maddie McCann avrebbe 18 anni, il suo compleanno è stato lo scorso 12 maggio, e proprio in quell’occasione la famiglia ha ribadito il proprio instancabile impegno per ritrovarla: “Ti amiamo e ti stiamo aspettando e non ci arrenderemo mai”, hanno scritto nel loro messaggio.

Eppure all’orizzonte per la famiglia McCann non ci sarebbero buone notizie, secondo quanto riferito dal SundayTimes, il procuratore tedesco Hans Christian Wolters, che si occupa dell’indagine dopo le rivelazione su Brueckner, ha detto che Maddie McCann è “Stata uccisa in Portogallo e non è mai stata spostata in Germania dal sospettato“.

Sempre Wolter ha detto di avere prove concrete che proverebbero che Brueckner ha ucciso Maddie McCann, dicendosi ottimista sul fatto che: “Risolverà presto il caso in Portogallo”.

Il post dei genitori di Maddie

Stiamo ancora istruendo il caso, non appena potremo, in futuro condivideremo i dettagli con il sospettato e il suo avvocato, ma ora non è il momento” ha commentato il procuratore al Sun. “Non posso condividere questo tipo di prova che abbiamo, non si tratta di elementi forensi, si tratta di nuovi elementi circostanziali che si aggiungono al lavoro teorico che illustrano quest’uomo come responsabile” ha aggiunto, ribadendo che la procura ha sempre creduto Brueckner il primo sospettato.

Brueckner sta al momento scontando una pena di 7 anni di reclusione nel carcere di Kiel per aver stuprato una donna, una 72enne di nazionalità americana, nel 2005 ad Algarve. Durante l’indagine è emerso che l’uomo è accusato anche di essere un rapinatore, un trafficante di droga e con accuse di pedofilia.

L’ultimo messaggio dei genitori di Maddie McCann

Recentemente la famiglia di Maddie McCann ha condiviso un nuovo messaggio, pochi giorni prima di quello per il compleanno: “Ogni maggio è difficile, un promemoria degli anni passati, di anni insieme, persi o rubati.

Quest’anno è particolarmente più difficile perché dovremmo celebrare il 18esimo compleanno di Madeleine(…)”.

Il messaggio continua: “La pandemia da Covid ha reso quest’anno ancora più difficile per molte ragioni, ma fortunatamente le investigazioni per trovare Madeleine e il suo rapitore sono continuate. Restiamo aggrappati alla speranza, anche se piccola, che rivedremo Madeleine ancora.

Anche perché abbiamo più volte ripetuto che dobbiamo sapere cosa sia accaduto alla nostra amatissima figlia, non importa cosa. Siamo grati alla polizia per aver continuano con grande sforzo l’indagine. Ancora riceviamo belle parole e buoni auguri nonostante gli anni siano passati. Ci aiuta molto e ve ne siamo immensamente grati- grazie. Kate e Gerry”.

Approfondisci:

Potrebbe interessarti