Politica

Approvato il Decreto Sostegni bis: ristori per 15,4 miliardi, affitto, bollette e bonus spesa, le novità

I principali punti del nuovo Decreto Sostegni bis, il pacchetto di misure e aiuti approvato dal Cdm e che contiene bonus spesa, affitto e bollette per le famiglie in difficoltà
decreto sostegni bis

Il Consiglio dei Ministri, si apprende, ha approvato il Decreto Sostegni bis, il nuovo pacchetto di misure e ristori per imprese, giovani, salute e lavoro. Tanti i punti contenuti nella manovra, che verrà illustrata nel pomeriggio dal premier Mario Draghi in conferenza: ammontano a oltre 15 miliardi i ristori a fondo perduto e sono previsti interventi per affitto e bollette per le famiglie in difficoltà.

Decreto Sostegni bis, a chi vanno gli aiuti da 15,4 miliardi di euro

Secondo la bozza del Decreto filtrata sin dalla mattinata di oggi, sono numerosi i punti contenuti nel nuovo pacchetto, che consta di 77 articoli.

L’intera operazione consta di 40 miliardi di euro complessivi, 15,4 dei quali in ristori a fondo perduto tra acconto e saldo. 8 miliardi sarebbero già erogati in automatico a chi ha subito perdite, ma in ogni caso non potrà superare i 150 mila euro come le altre volte.

Un altro pacchetto da 4 miliardi verrà poi erogato a fine anno, in base ai risultato di esercizio. Nel Decreto Sostegni bis previsti anche 100 milioni per chi nel 2021 è stato chiuso per almeno 4 mesi.

Decreto Sostegni bis: bollette, affitto e tassa dei rifiuti

Nuovi misure d”aiuto nel Decreto Sostegni bis anche per le famiglie in difficoltà. Il Governo, “al fine di consentire ai comuni l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare nonché di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche” ha stanziato 500 milioni di euro. Soldi che finanzieranno bonus spesa, affitto e bollette per il 2021. Per gli affitti, è prevista inoltre una proroga fino al 31 luglio del credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili non ad uso abitativo e affitto d’azienda.

Inoltre, è prevista anche un’agevolazione sulla tassa dei rifiuti, la Tari: l’operazione consta di 600 milioni di euro, destinati ai comuni per permettere alle categorie economiche interessate da chiusure obbligatorie di godere di una riduzione della Tari.

Decreto Sostegni bis: reddito d’emergenza, turismo e le altre misure

Non è finita: col Decreto Sostegni viene prorogato per altri quattro mesi il reddito di emergenza del 2021, che coprirà così anche i mesi da giugno a settembre per chi ne farà domanda. Aiuti anche al mondo del lavoro, con il nuovo contratto di rioccupazione che fino al 31 ottobre 2021 permetterà alle aziende di azzerare il 100% dell’onore contributivo previdenziale per agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro.

Sul fronte turismo, il Decreto prevede un’indennità da 1.600 euro per i lavoratori stagionali, del turismo e degli stabilimenti termali lasciati a casa nel periodo della pandemia. Sempre per il terziario, vengono stanziati 3,340 miliardi, da destinarsi ai settori della montagna e al sostegno per le agenzie di viaggio, tour operator, bus turistici e altre attività fermate in questo anno e passa.

Potrebbe interessarti