bimbo travolto da un'auto in un parco a Paderno

Un bimbo di 3 anni è stato travolto da un’auto piombata in un parco a Paderno Dugnano (Milano) mentre faceva una passeggiata con i genitori. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri e il piccolo verserebbe in condizioni critiche, ricoverato all’ospedale di Bergamo. Alla guida del mezzo un uomo di 72 anni che, secondo una prima ricostruzione, avrebbe perso il controllo finendo per sfondare un recinto. L’uomo non avrebbe mai preso la patente.

Bimbo di 3 anni travolto a Paderno: dramma al parco

Sarebbero gravi le condizioni del piccolo di 3 anni ricoverato dal pomeriggio di ieri, a Bergamo, dopo essere stato travolto da un’auto piombata all’interno del Parco Lago Nord di Paderno Dugnano, nel Milanese.

Il bimbo sarebbe in prognosi riservata, e anche il conducente del veicolo, un uomo di 72 anni, sarebbe in ospedale ma non in pericolo di vita. Stando a quanto riportato dall’Ansa, il conducente avrebbe perso il controllo del mezzo – per cause al momento ancora da accertare – e con la vettura sarebbe finito fuori strada travolgendo il minore e i genitori. Madre e padre del bambino sarebbero rimasti illesi, ma le condizioni del figlio sarebbero apparse da subito serie. Sul posto anche Vigili del fuoco e Carabinieri.

Il piccolo sarebbe stato trasportato all’ospedale di Bergamo in elisoccorso, dopo essere stato falciato dall’auto guidata dall’anziano. La vettura sarebbe precipitata da una terrazza panoramica, un volo di qualche metro concluso nell’area sottostante in cui, proprio in quel momento, si trovava la famiglia.

Bimbo travolto in un parco a Paderno: conducente senza patente

Le indagini sull’incidente nel parco di Paderno Dugnano avrebbero evidenziato un elemento che aggraverebbe la posizione del 72enne, secondo Ansa attualmente indagato per lesioni gravissime e guida senza patente.

L’uomo, infatti, secondo quanto ricostruito finora dagli inquirenti non avrebbe mai conseguito la patente di guida. Sul drammatico caso sarebbe stato aperto un fascicolo dalla Procura di Monza.