Sarzana, 25enne uccisa in casa dall'ex. Intervengono i carabinieri

Una donna di 25 anni è morta per mano dell’ex compagno. Il femminicidio è avvenuto alla periferia di Castelnuovo Magra, nella villetta in cui abitava la giovane donna; stando alle primissime ricostruzioni, i due avrebbero avuto una lite. Al momento della morte della 25enne ci sarebbe stato un minore, il figlio della donna.

Immediato l’intervento dei soccorritori, ma una volta giunti sul posto non hanno potuto fare nulla per salvarla, le sue ferite erano troppo gravi. Al momento sono in corso le indagini guidate dai carabinieri.

Uccide l’ex di 25 anni sgozzandola in casa

Il femminicidio sarebbe avvenuto intorno alle 16 nel pomeriggio di sabato 12 giugno in una villetta di via Baccanella, periferia di Castelnuovo Magra, Sarzana.

La giovane donna sarebbe stata aggredita dall’ex compagno, di circa 30 anni, con un coltello o una lama. L’uomo l’avrebbe ferita profondamente al collo e non solo; lesioni fatali che non hanno lasciato scampo alla donna.

La vittima sarebbe una giovane donna di origini sarde, mentre l’uomo avrebbe origini magrebine. A dare l’allarme alle forze dell’ordine sarebbero stati i vicini, allertati dalle grida provenienti dalla villetta.

Il 29enne ha anche aggredito tre militari

Sul luogo sono poi intervenuti i carabinieri accompagnati dai vigili del fuoco.

Una volta entrati, sfondando la porta d’ingresso, i militari e i soccorritori hanno trovato l’uomo ancora lì. Il 29enne ha così aggredito i tre carabinieri che lo hanno bloccato ed arrestato. Essendo rimasto ferito, il 29enne è stato portato in ospedale a Massa.

Presente un minore al momento del femminicidio

Al momento del femminicidio, nella casa insieme alla vittima c’era anche un minore. Si tratta del figlio della donna di circa due anni; durante la colluttazione tra i militari e il 29enne, i vigili del fuoco lo hanno portato in salvo.

Al momento sono in corso gli accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica del femminicidio. Pare che a carico dell’uomo non risulterebbero denunce o segnalazioni.