Anziana rapinata e stuprata a Como

Un‘anziana di 90 anni stuprata in casa a Lomazzo, in provincia di Como: la violenza sessuale si sarebbe consumata nella notte di venerdì, durante una rapina ai danni della donna che, uditi dei rumori sospetti in una stanza dell’abitazione, sarebbe andata a controllare scoprendovi un uomo in azione. Lo stesso, secondo quanto emerso, che poi l’avrebbe aggredita e violentata. Secondo le informazioni trapelate, gli inquirenti avrebbero fermato un 26enne.

Anziana 90enne stuprata e derubata nella sua casa a Lomazzo

L’anziana sarebbe stata derubata e violentata nella sua abitazione del Comasco nella serata di venerdì scorso.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, poco dopo le 21 la 90enne si sarebbe allarmata per alcuni rumori anomali provenienti dalla cucina, dove vi avrebbe trovato un uomo intento a commettere una rapina.

Alla vista della donna, anziché darsi alla fuga l’avrebbe aggredita e condotta in un’altra stanza in cui poi si sarebbe consumato lo stupro. Dopo la violenza sessuale, l’aggressore sarebbe scappato portando con sé il telefonino della vittima.

Como, 90enne stuprata in casa: fermato un 26enne

Sarebbe stata proprio l’anziana a lanciare l’allarme: nonostante privata del cellulare e vittima di una brutale aggressione, avrebbe guadagnato l’uscita per recarsi a piedi a casa di uno dei figli, riporta il quotidiano La Provincia di Como, il quale avrebbe poi chiamato i Carabinieri di Lomazzo dando impulso alle indagini.

A indirizzare gli inquirenti sulle tracce del presunto assalitore sarebbe stata la descrizione puntuale del ragazzo fornita dalla stessa donna, in un resoconto preciso che avrebbe così permesso ai militari di individuare il sospettato nel volgere di poche ore. Secondo quanto riportato dall’Ansa, si tratterebbe di un giovane di 26 anni di origini nigeriane senza fissa dimora, da qualche tempo rifugiato all’interno di uno stabile dismesso.

Giunti sul posto, gli investigatori lo avrebbero trovato, con ancora il telefonino dell’anziana, e arrestato.